A- A+
Cronache
Brittany, il Vaticano: "Non è una morte con dignità"

Dal Vaticano arriva un commento sulla morte di Brittany Maynard. Il suicidio assistito è "un'assurdità" perchè "la dignità è un'altra cosa che mettere fine alla propria vita". Lo spiega all'Ansa, il presidente della Pontificia Accademia per la Vita, mons. Carrasco de Paula. Che aggiunge: "Non giudichiamo le persone ma il gesto in sè è da condannare". Ancora: "Quello che è successo nella coscienza noi non lo sappiamo. Noi scegliamo sempre cercando il bene, il guaio è quando sbagliamo".

Poi arriva la definizione dell'errore di Brittany: "Questa donna lo ha fatto pensando di morire dignitosamente, ma è qui l'errore, suicidarsi non è una cosa buona. E' una cosa cattiva perchè è dire no alla propria vita e a tutto ciò che significa rispetto alla nostra missione nel mondo e verso le persone che si hanno vicino".

Tags:
vaticanobrittany
in evidenza
La rete non dimentica: le promesse (non mantenute) di Giggino in campagna elettorale

Il video che inchioda Di Maio

La rete non dimentica: le promesse (non mantenute) di Giggino in campagna elettorale


in vetrina
KoRo rafforza la propria presenza nel mercato europeo

KoRo rafforza la propria presenza nel mercato europeo





casa, immobiliare
motori
Paolo Poma CFO Lamborghini: “essere best in class entro il 2025"

Paolo Poma CFO Lamborghini: “essere best in class entro il 2025"


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.