A- A+
Cronache
Venezia, parroco si spogliava con i ragazzi: patteggia per adescamento

Venezia, parroco accusato di spogliarsi insieme a minorenni patteggia: per lui un anno e quattro mesi di carcere

Ha patteggiato, alla fine, l’ex parroco dei Carmini di Venezia, accusato di essersi più volte spogliato insieme ad alcuni ragazzi minorenni della sua parrocchia. Archiviata l’accusa di violenza, il patteggiamento riguarda il reato, minore, ossia l’adescamento. Il caso, riporta il Corriere della Sera, è diventato pubblico a metà aprile, quando il patriarca Francesco Moraglia è stato sentito, come testimone, in tribunale nell’ambito del processo al Corvo.

In quella circostanza, Moraglia in aula aveva rivelato: "Il parroco confinante mi disse di aver saputo da alcune catechiste che il sacerdote aveva avuto comportamenti non conformi con un gruppo di ragazzi minori, io l’ho chiamato subito e lui dopo pochi istanti ha detto che quelle cose erano vere. È stato allontanato e ha accettato il cammino proposto, compreso un percorso di supporto psicologico". Ossia due anni (già conclusi) di percorso, cinque anni (fino al 2027) senza poter dire messa con il divieto in perpetuo di ricoprire ruoli che implicano il contatto con minorenni: non potrà più essere parroco. 

LEGGI ANCHE: Roma, era innamorato del prete e lo perseguitava: 63enne rinviato a giudizio

A presentare denuncia contro il sacerdote non erano stati i familiari dei ragazzi coinvolti, bensì lo psicologo che seguiva uno dei giovani della parrocchia tanto che il procedimento penale è nato quasi due anni dopo la segnalazione fatta al Patriarcato, il 27 luglio 2020. Il procedimento è stato aperto dal pm Giorgio Gava nel 2022, sulla base della testimonianza del terapeuta.

Due le accuse iniziali: violenza sessuale e adescamento. Sulla base delle testimonianze e su richiesta del suo legale, l’avvocato Massimiliano Cristofoli Prat, il pubblico ministero ha chiesto l’archiviazione dall’accusa più grave, quella di violenza: è emerso con certezza che non ci sono state molestie o atti sessuali. Di contro, era rimasta in piedi l’adescamento: il parroco ha scelto di patteggiare una condanna di un anno e quattro mesi. Nel frattempo, si è appunto concluso il procedimento ecclesiastico.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
adescamentoparrocospogliavaveneziaviolenza
Iscriviti al nostro canale WhatsApp





in evidenza
Elodie-Annalisa per reggere l'urto del post-Amadeus. E poi...

Carlo Conti a Sanremo

Elodie-Annalisa per reggere l'urto del post-Amadeus. E poi...


in vetrina
Milano, inaugurato il primo murale in Italia dello street artist Obey

Milano, inaugurato il primo murale in Italia dello street artist Obey





motori
Concept Mercedes-AMG PureSpeed: il futuro delle Hypercar Mythos

Concept Mercedes-AMG PureSpeed: il futuro delle Hypercar Mythos

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.