A- A+
Culture
A sorpresa cavalieri, vie e claustri di Altamura tornano sul web con Federicus

A sorpresa, la grande macchina di Federicus riaccende i motori oggi 1° Maggio per rivivere i momenti più belli della festa medievale che, per iniziativa di Fortis Murgia, si svolge lungo le vie di Altamura rivestite di drappi dell'epoca e nei claustri (gnostre, nel dialetto locale) dei quattro Quarti (Latino, Greco, Saraceno ed Ebraico) che identificano le etnie presenti all’epoca. E’ così che oggi, in diretta facebook dalle 10 alle 12, e dalle 17 alle 19, all’interno del programma condotto da  Massimiliano Scalera, presidente del Gal Terre di Murgia si rivivranno i momenti più belli della festa nata dalla volontà di valorizzare il territorio della città di Altamura, il centro più popoloso dell'Alta Murgia. La leggenda narra che Federico II, di passaggio dalla città e diretto verso Bari per salpare verso la Terra Santa, abbia lasciato qui dei soldati malati di malaria che furono guariti grazie all'aria salubre del posto. Per celebrare la miracolosa guarigione l'imperatore svevo fece realizzare la Cattedrale, sede del potere laico ed ecclesiastico della città medievale. In realtà, l'imperatore volle far innalzare una chiesa per ottenere la benevolenza del Papa Gregorio IX, che lo aveva precedentemente scomunicato, nella città dell’Alta Murgia situata in una posizione strategica sulla strada verso Bari. A Federico sono infatti attribuite sia la rifondazione della città, sia la costruzione della Cattedrale dedicata all’Assunta, una delle quattro basiliche palatine della Puglia, con privilegi di esenzione da qualsiasi giurisdizione che non fosse quella del sovrano.

Anche quest’anno il coinvolgimento da parte della Fortis Murgia sulla solenne incoronazione ad imperatore del Sacro Romano Impero di Federico II di Svevia, avvenuta a Roma nel 1220, 800 anni fa, sarebbe stato totale e avvincente, a cominciare dal logo che lo ritrae sul trono appena ventiseienne e già Stupor Mundi. E’ ciò che resta di questa edizione IX^ edizione che si sarebbe svolta dal 1° al 3 maggio dal titolo ”Fu d’onor sì degno” ma che i cittadini e Fortis Murgia non vogliono dimenticare. Una festa ad alta attività mediatica raratterizzata dal corteo storico di Federico e Bianca Lancia d'Agliano, la giovane donna che contò veramente nella vita dell'imperatore al punto che le dedicò una poesia. Un evento che nasce dalla volontà di valorizzare la città di Altamura e il suo territorio, noto per il pane  dop e la scoperta nel 1993 dell'uomo neanderthalis nella vicina grotta di Lamalunga, all'interno di un paesaggio naturale e megalitico unico nel suo genere. Un evento ad alta attività mediatica, il cui brand è riconosciuto in tutto il mondo, la forza che motiva migliaia di volontari che ogni anno vogliono fare qualcosa per la propria città e che rappresentano la grande famiglia di Federicus. 

 

Commenti
    Tags:
    altamuraclaustrimurgiacattedrale
    in evidenza
    Heidi Klum reggiseno via in barca Diletta Leotta da sogno in vacanza

    Wanda Nara.... che foto

    Heidi Klum reggiseno via in barca
    Diletta Leotta da sogno in vacanza

    i più visti
    in vetrina
    Nicole Daza, chi è la compagna di Marcell Jacobs: la biografia

    Nicole Daza, chi è la compagna di Marcell Jacobs: la biografia


    casa, immobiliare
    motori
    Honda HR-V, arriva la tecnologia full Hibird

    Honda HR-V, arriva la tecnologia full Hibird


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.