A- A+
Culture
Arte Involontaria, nasce un nuovo movimento Tutti performer in ogni momento

I movimenti artistici difficilmente nascono a tavolino o per volontà legate a strategie di sorta, nascono invece per ispirazione, per volontà casuale, per diffusione "virale" di una visione particolare, appunto artistica.

Così è stato anche per "Arte Involontaria", un movimento che guarda alle forme di arte che si generano autonomamente e vengono captate e testimoniate grazie agli strumenti multimediali di cui tutti oggi siamo sempre dotati e, grazie ad essi, diffuse sul web e quindi al mondo.

Lo racconta bene Ali Farahzad: "Mi è capitato di vedere una bella scultura in carta adesiva, proprio al centro di piazza Gae Aulenti. In realta’ questa scultura non era stata creata per farne un capolavoro artistico: 
era soltanto un mucchio di scarti lasciati da alcuni operai che toglievano le pubblicità da una vetrina di fronte.
Ho cominciato a fotografare i loro movimenti, poi a filmare il loro lavoro. 
Ormai la loro azione, il loro lavoro inconsapevole, e quel mucchio di adesivi accumulati per terra si erano trasformati in un’opera d’arte. 

arte involontaria (1)
 

Terminato il lavoro - aggiunge l'artista iraniano - si sono allontanati, trascinando dietro di sé quei mucchi di carta e nastro adesivo per buttarli nella spazzatura, e sia l’opera d’arte, sia la loro opera, sono finiti nella pattumiera.

Per questo faccio una mostra con le foto e i filmati, per dire che il loro lavoro - che hanno creato con grande armonia - è la mia opera d’arte... anche se ormai non resta più nessuna traccia, e il materiale è scomparso per sempre"

Tra i fondatori, Angelo Maria Perrino, che così motiva il proprio impegno nel gruppo:  

"Nasce una nuova corrente artistica "Arte Involontaria", un vero e proprio movimento di arte e pensiero. Dopo averne dibattuto durante una riuscitissima serata il 21 gennaio scorso, vogliamo segnare la nascita di questa nuova modalità espressiva, dove ognuno di noi è performer nella vita quotidiana e regista al tempo stesso. Macchine fotografiche e telecamere non sono più appannaggio esclusivo degli artisti ma sono nei nostri telefonini che usiamo per "fissare" ciò che ci colpisce. Un video montato e pubblicato in rete si diffonde attraverso i social network da facebook, a  Istagram o a Twitter e genera opinione, esposto virtualmente con grande forza.
In questo modo - conclude Perrino - l'arte si slega dal fattore economico e diviene valore artistico senza implicazioni di sorta. Per questo partecipo con convinzione ad un movimento che nasce dalla rete. Oggi parliamo anche di accessibilità dell'arte, come diciotto anni fu il giornalismo ad aprirsi al web con Affaritaliani".

 

 

Non necessariamente i capolavori vengono creati da artisti e presentati ufficialmente da professionisti; esistono infatti molte opere d’arte involontarie, perche la vera opera d’arte è essenzialmente inconsapevole.

Chiunque si accorga di un’opera straordinaria fatta da una persona comune, si appropria dell’opera stessa e se, con fotografie o filmati, la rende visibile, può presentarla come propria opera d’arte.

 

ARTE INVOLONTARIA
E' l'arte che crea gli artisti
FILOSOFIA DA VEDERE

con la partecipazione di Behnam Ali Farahzad, Massimo Donà, Angelo Maria Perrino

martedì 3 marzo 2015 ore 21
 

via tarchetti, 5 milano

MM3 Repubblica,Turati

Tram 1,9,29,30,33
Bus 37,43,94


F A R A H Z A D A R T via  u. i.  tarchetti, 5 
20121 milano - italia  tel / fa x 02  6554489
info@farahzadart.com www.farahzadart.com

 

 

 

Tags:
arte-involontaria-artisti-movimento
in evidenza
Tatangelo, bikini fa girare la testa Britney Spears senza il reggiseno

E Ilary Blasi... FOTO DELLE VIP

Tatangelo, bikini fa girare la testa
Britney Spears senza il reggiseno

i più visti
in vetrina
Federica Pellegrini, balletto irresitibile da medaglia d'oro dopo le Olimpiadi

Federica Pellegrini, balletto irresitibile da medaglia d'oro dopo le Olimpiadi


casa, immobiliare
motori
A luglio i motociclisti italiani in sella per 14mila ore e quasi 8mila km

A luglio i motociclisti italiani in sella per 14mila ore e quasi 8mila km


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.