A- A+
Culture
Bianca Guaccero: "Con Piero Pelù ho vissuto un’ esperienza rock"

Dopo otto film (ha debuttato dietro la macchina da presa nel 1999 in Terra bruciata, regia di Fabio Segatori) tanta televisione, teatro ed un’esperienza come cantante ( ha inciso, con lo  pseudonimo di BG, il singolo Look Into Myself) la bellissima Bianca Guaccero torna al suo primo amore recitando accanto a Piero Pelù  nel film “Tu non c’eri” scritto da Erri De Luca e diretto da Cosimo Damiano Damato.  La pellicola inserito fra gli eventi collaterali nell'ambito della Festa  del Cinema di Roma è stata presentata ieri allo Spazio Roma Lazio Film Commission, nell’Auditorium  “Arte” del Parco della Musica. Qui abbiamo incontrato l’attrice 34enne che ci ha raccontato la sua esperienza sul set con Piero Pelù che oltre ad interpretare il ruolo di “Brado” ha  firmato la colonna sonora.

E’ stata un’esperienza molto interessante. Il film racconta una vicenda familiare : la storia di un padre e figlio separati perché è stato a lungo in prigione per aver fatto parte di una banda armata negli anni '80, il figlio è cresciuto senza di lui.  Il tema era delicato ma siamo riusciti a trattare una cosa così seria senza scadere nella banalità e nel melodramma è stata una messa in scena un po’ rock come lo stile di Piero. Si parla di una mancanza affettiva che non ha scadenze e di un figlio che vuole riappropriarsi del rapporto,anche fisico, con il genitore.

Com’è Piero Pelù sul set?

E’ un uomo molto sensibile, passavamo ore nel camper a parlare dei nostri affetti. Lui è padre di tre femmine e mi ha dato dei consigli per la bimba che aspettavo. Mi ha suggerito anche il nome: Zoè, come una delle sue bambine. Io gli ho detto di non parlarne con mio marito perché era il nome che lui voleva darle e lo avrebbe influenzato. Io, invece, ho voluto chiamarla Alice.

Lei ha girato il film con il pancione….

Si, cercavano una donna in stato interessante di otto mesi ed era esattamente il mio stato. E’ stato particolare lavorare nel mio stato e per questo è un’esperienza che mi porto dentro.

Lei ha debuttato con un film d’azione. Che genere ama vedere al cinema?

Mi piacciono un po’ tutti i genere: giallo, azione, fantascienza. Non amo molto le commedie.

Ha un’attrice di riferimento?

Adoro kate Winslet, è la mia attrice preferita. Credo, però, che in questo mestiere ognuno porta il suo bagaglio personale. Non si possono fare paragoni ho dire “ho imitato questa o quell’attrice” .

Il rapporto con il cinema italiano?

Ho avuto un’educazione molto retrò in tutti i sensi e sono cresciuta vedendo tutta la cinematografia passata del nostro cinema. Non posso fare a meno di citare Mastroianni, la Magnani e Fellini. Credo che oggi il nuovo cinema fatichi ad uscire allo scoperto avremmo bisogno di buone leggi che aiutino i giovani registi.

Che film fa federe a sua figlia?

Sicuramente tutti i classici della Disney da Bambi a Cenerentola. Credo che ultimante anche nel cinema per i più piccoli gli siamo trattati male. In Frozen le figure maschile ne uscivano malissimo, come non servissero.

Io sostengo, invece, l’importanza dei ruoli che devono essere ben distinti e di uguale importanza fra uomo e donna.

Che tipo di mamma è?

In casa la “cattiva” sono io, quella che tiene al rispetto delle regole. Mio marito è una sorta di “mammo” che asseconda tutti desideri di mia figlia. Io sono cresciuta con il concetto di obbedienza alle regole e ora mi rendo conto che questo tipo di educazione è stata la mia salvezza.

Riprenderà a teatro lo spettacolo “Oggi sto da Dio” ?

No, anche se sto seguendo  il mio amico Sergio Assisi che mi fa morire dal ridere.

 

Tags:
bianca guaccero intervistabianca guaccero festival roma
in evidenza
"Governo ma non troppo..." Crozza imita Speranza. VIDEO

Spettacoli

"Governo ma non troppo..."
Crozza imita Speranza. VIDEO

i più visti
in vetrina
Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi

Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi


casa, immobiliare
motori
CUPRA Born,ordinabile in Italia

CUPRA Born,ordinabile in Italia


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.