A- A+
Culture
"Blue monday", è il giorno più triste dell'anno.Ecco come combatterlo

Lunedì' 19 gennaio non è un giorno qualunque. No, è il più triste dell'anno. Il “Blue Monday”, da cerchiare in blu sul calendario. E' stato una quindicina di anni fa psicologo Cliff Arnall, all'epoca tutor presso la Cardiff University, a stabilirlo tramite una complicata equazione che comprende le condizioni climatiche, il livello del debito, il tempo passato dal Natale e i bassi livelli motivazionali.

In Inghilterra alcune associazioni offrono addirittura un consulto psicologico e suggeriscono di vestirsi con colori sgargianti, essere socievoli, fare esercizio fisico e ascoltare musica allegra. Alla British Dietetic Association suggeriscono di "evitare caffeina e snack energetici e prendete solo cibi nutrienti per portare un po' di gioia nel Blue Monday".

Per il giorno più felice dell'anno, l'Happiest Day, gli stessi analisti hanno calcolato che bisogna aspettare il solstizio d'estate, fra il 21 e il 24 di giugno.

C'è comunque chi maligna che il Blue Monday sarebbe la trovata di un'agenzia pubblicitaria per incentivare i viaggi dopo le vacanze natalizie.

Tags:
blue monday19 gennaiogiorno più triste dell'anno
in evidenza
Nargi, che sirena al tramonto L'ex velina infiamma Instagram

Un'estate bollente- FOTO

Nargi, che sirena al tramonto
L'ex velina infiamma Instagram


in vetrina
LG, i nuovi auricolari TONE Free si adattano agli stili di vita più dinamici

LG, i nuovi auricolari TONE Free si adattano agli stili di vita più dinamici


casa, immobiliare
motori
Paolo Poma CFO Lamborghini: “essere best in class entro il 2025"

Paolo Poma CFO Lamborghini: “essere best in class entro il 2025"


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.