A- A+
Culture
Bmta e Museo del Bardo per la cooperazione culturale

La Borsa mediterranea del turismo archeologico (Bmta) e il Museo tunisino del Bardo stringono un’alleanza per sviluppare il dialogo interculturale come valore universale delle identità e del patrimonio culturale. La Borsa è best practice riconosciuta per l’impegno a favore del dialogo interculturale, non solo attraverso la partecipazione al salone espositivo di oltre 30 Paesi esteri e l’annuale presenza di un Paese ospite ufficiale, ma anche per dedicare dal 2015, nell’ambito del programma, due significativi momenti a questo tema: il ricordo di quanto accadde al Museo del Bardo due anni fa e per ricordare che il patrimonio culturale è un bene comune e rappresentazione di identità nazionale, e l’International Archaeological Discovery Award “Khaled al-Asaad”, in collaborazione con Archeo, la prima testata archeologica italiana, intitolato all’archeologo di Palmira che ha pagato con la vita la difesa del patrimonio culturale. L’iniziativa è del direttore della Bmta Ugo Picarelli che ha incontrato a questo scopo a Tunisi la ministra del Turismo e dell’Artigianato Selma Elloumi Rekik e quello degli Affari culturali Mohamed Zine El Abidine, al fine di coordinare un gruppo di esperti per sviluppare intese su tematiche di cooperazione culturale.
Il gratificante appuntamento per la Bmta, nell’anno del suo ventennale in programma a Paestum dal 26 al 29 ottobre, si inserisce nell’ambito della visita a Tunisi del sottosegretario di Stato al Turismo Dorina Bianchi e del vice presidente della Commissione Attività Produttive della Camera, nonchè presidente dell’Osservatorio parlamentare del Turismo, Ignazio Abrignani. L’incontro è stato occasione per il direttore della Bmta di invitare la ministra del Turismo e dell’Artigianato tunisino alla conferenza “Il dialogo interculturale valore universale delle identità e del patrimonio culturale: #pernondimenticare il Museo del Bardo, 18 marzo 2015 e #unite4heritage for Palmyra” in collaborazione con l’Unesco e l’Organizzazione Mondiale del Turismo, con la partecipazione dei ministri del Turismo e della Cultura di Azerbaigian, Bahrein, Iraq, Serbia.
Nell’incontro con i ministri tunisini, con la Direzione generale Turismo culturale del ministero del Turismo e con l’Istituto nazionale del Patrimonio sono state valutate, alla luce della recente riforma dei beni culturali, le collaborazioni future che riguarderanno gemellaggi con le città di epoca romana, restauri di opere d’arte, scambi di esperienze su archeologia virtuale, scavi di nuove missioni archeologiche. L’occasione è stata importante per condividere con l’ambasciatore italiano a Tunisi, Raimondo De Cardona, che le collaborazioni possano attuarsi e svolgersi per il tramite dell’Istituto italiano di Cultura diretto dalla salernitana Maria Vittoria Longhi. Per sottolineare l’amicizia con il Bardo, la Bmta inviterà a Paestum Hamadi Ben Abdesslem, la guida turistica che ha salvato 45 italiani durante l’attacco terroristico dell’Isis, portandoli al riparo da una uscita di servizio. Poiché Hamadi è nel suo paese vice presidente dell’Associazione guide turistiche, potrà portare la sua esperienza all’incontro annuale che l’associazione delle guide italiane svolge a Paestum in occasione della Borsa.

Eduardo Cagnazzi
  

Tags:
bmta museo del bardobmtamuseo del bardo
in evidenza
Messi il Re Mida del calcio 110 milioni per tre anni al PSG

Neymar superato da Leo

Messi il Re Mida del calcio
110 milioni per tre anni al PSG

i più visti
in vetrina
Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi

Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi


casa, immobiliare
motori
Nuova C3 sostiene la strategia di espansione internazionale di Citroën

Nuova C3 sostiene la strategia di espansione internazionale di Citroën


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.