A- A+
Culture
"Ciaone" entra nel dizionario dei neologismi Treccani
La parola "ciaone" entra nella Treccani. Il termine è stato reso noto dal tweet del deputato Pd Ernesto Carbone

La parola "ciaone" entra nella Treccani. Il termine giovanilistico reso noto dal tweet del deputato Pd Ernesto Carbone (che mandava un ideale "ciaone", appunto, ai promotori del referendum dopo il fallimento del quorum) sara' infatti inserito nel dizionario dei neologismi della Treccani che e' in fase di aggiornamento dopo la prima edizione del 2008. Lo annuncia all'AGI la curatrice del dizionario, la linguista Valeria Della Valle. "Ciaone e' un accrescitivo di 'ciao' - spiega - ed e' usato a fini scherzosi, in particolare tra i giovani, nel cinema, nella musica. Nel dizionario dei neologismi inseriamo quelle parole che prendono piede sui mass media, e sicuramente 'ciaone' ormai e' a pieno diritto tra queste". Analogo iter ebbe un altro celebre neologismo, i "bamboccioni" di Tommaso Padoa Schioppa: prima fu inserito nel dizionario dei neologismi, poi e' entrato a pieno titolo nel dizionario Treccani della lingua italiana, "ma servono anni di uso comune nella lingua italiana - avverte la linguista - vedremo se 'ciaone' avra' la stessa fortuna".

Tags:
ciaone significatociaone proprio
in evidenza
Paola Ferrari in gol, sulla barca "Niente filtri". Che bomba, foto

Sport

Paola Ferrari in gol, sulla barca
"Niente filtri". Che bomba, foto

i più visti
in vetrina
SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico

SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico


casa, immobiliare
motori
Peugeot rinnova la gamma 508

Peugeot rinnova la gamma 508


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.