A- A+
Culture

 

LO SPECIALE

Scrittori, editori, editor, interviste, recensioni, librerie, e-book, curiosità, retroscena, numeri, anticipazioni... Su Affaritaliani.it tutto (e prima) sull'editoria libraria

Formare librai qualificati che, con le proprie competenze, contribuiscano all’innovazione e all’espansione del mercato librario italiano, sia dal punto di vista imprenditoriale che gestionale, aprendo nuove librerie e portando energie fresche al mondo dell’editoria e della cultura. Sono questi, a grandi linee, gli obiettivi di fondo del Corso di Alta Formazione in Gestione della Libreria della SLI-Scuola librai italiani, la cui settima edizione prenderà il via il prossimo 6 maggio presso il Teatro dei Dioscuri di Roma e le cui selezioni sono aperte fino all’8 aprile.

Fondata nel 2006 su iniziativa dell’Ali-Associazione librai italiani di Confcommercio (che rappresenta a livello nazionale circa 2.500 librerie indipendenti), del Dipartimento di Economia e Direzione Aziendale dell’Università Ca’ Foscari di Venezia (oggi Dipartimento di Management) e della Fondazione per il Centro Studi Città di Orvieto (che ha ne curato la segreteria organizzativa e ospitato le lezioni nelle sue aule fino alla scorsa edizione), la SLI ha portato alla nascita di una comunità professionale d’eccellenza, formando nel corso di questi 6 anni ben 150 allievi. Molti di loro ricoprono attualmente posizioni di responsabilità nel settore editoriale-librario; alcuni hanno aperto librerie in diverse regioni italiane, dal nord al sud

AlbertoGalla AliAlberto Galla - presindente dell'Ali

“Stiamo vivendo un cambiamento epocale, paragonabile a quello dell’invenzione della stampa - spiega Alberto Galla, presidente dell’Ali e della SLI - la digitalizzazione dei libri e il commercio online impongono una trasformazione radicale del nostro lavoro. Le librerie di domani, oltre a vendere il prodotto-libro, sono luoghi dove si generano e si distribuiscono servizi immateriali in grado di migliorare la qualità della vita delle persone. Luoghi dove si costruiscono legami tra i libri e la società, la scuola, l’impresa, le istituzioni attraverso l’organizzazione di laboratori, iniziative per bambini, corsi di formazione, conferenze. Se è vero che la crisi ha per la prima volta colpito anche il mondo dei libri e che molte librerie sono in sofferenza, paradossalmente sono proprio le difficoltà del settore a richiedere innovazione e formazione”

Per mettere in piedi e gestire queste librerie serve un bagaglio di competenze vasto e specializzato, che gli allievi della SLI possono costruirsi “su misura” attraverso l’integrazione tra attività didattiche tradizionali (le lezioni frontali) e l’apprendimento sul campo tramite stage in libreria, partecipazione a eventi e fiere (da Torino a Mantova) ed elaborazione di progetti imprenditoriali concretamente realizzabili, con la consulenza dei migliori esperti del settore.

Organizzato dalla segreteria nazionale dell’Ali, il Corso 2013 si svolge sotto l’egida del Ministero per i Beni e le Attività Culturali  che ne ha riconosciuto l'alto valore sociale e culturale e ha concesso gratuitamente l’uso delle strutture didattiche presso il Teatro dei Dioscuri - ed è realizzato in collaborazione di organizzazioni/associazioni quali, in primo luogo, il Cepell-Centro per il Libro e la Cultura del MIBAC, ma anche l’Aie-Associazione Italia Editori, l’Anarpe-Associazione nazionale Agenti Rappresentanti Promotori Editoriali, la Scuola per Librai Umberto e Elisabetta Mauri, l’Università degli Studi di Perugia e l’Università La Sapienza di Roma, con la sponsorizzazione fino ad ora di: Edizioni e/o, Giangiacomo Feltrinelli Editore, Gruppo editoriale Mauri Spagnol, Il Mulino, Informazioni editoriali, Leggere:tutti, Librerie Feltrinelli, Mondadori, Mondadori direct, Mulini a Vento, Newton Compton Editori, PDE, Pro Libro, Rcs Libri, San Paolo, Sellerio.

INFO PRATICHE:

Durata - Il 7° Corso di alta formazione in gestione della libreria parte il 6 maggio e termina il 6 dicembre 2013, per un totale di 345 ore di formazione diretta in aula e 380 di stage in libreria.

Selezioni  - Le selezioni sono aperte fino all’8 aprile. Per informazioni e iscrizioni contattare la segreteria della Scuola allo 06.85301970 / scuola@libraitaliani.it o consultare il sito www.scuolalibraitaliani.org

Costo - Il corso ha un costo complessivo di 3.000 euro + IVA; 10 degli allievi ammessi a frequentare il corso potranno usufruire ciascuno di un cosiddetto “sconto d'uso” di 1.000 euro  concesso in base a una graduatoria relativa al reddito e al merito.

Requisiti di ammissione – Partita come corso post-laurea,la Scuola da alcuni anni è aperta anche ai diplomati che potranno essere però non più di 10 per corso.

Tags:
scuola librai italianiscuola librai italiani corsolibrerialibraio
in evidenza
Jo Squillo in burqa per le donne La protesta scade nel ridicolo

GF VIP 2021

Jo Squillo in burqa per le donne
La protesta scade nel ridicolo

i più visti
in vetrina
SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico

SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico


casa, immobiliare
motori
Dacia: nuovo restyling per un Duster che va sempre più...SUV

Dacia: nuovo restyling per un Duster che va sempre più...SUV


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.