A- A+
Culture
Libri, Orlando: "Negli scritti del giovane Moro una lezione di democrazia"

Quarantasei scritti giovanili di Aldo Moro raccolti in un libro dedicato soprattutto alle nuove generazioni, per non dimenticare il pensiero di un leader politico che prima di essere tale è stato un giovane che ha creduto a tal punto nella democrazia da attribuire a questa scelta un valore morale superiore, più profondo rispetto all’adesione a qualsiasi partito o movimento.

La Vanità della forza,  è il volume a cura di Lucio D’Ubaldo in cui sono raccolti gli articoli che Moro – prima di entrare nella democrazia cristiana - pubblicò tra il 1943 e il 1945 nella Rassegna, il settimanale politico fondato a Bari da Antonio Amendola, che riuniva un gruppo di giovani intellettuali di diversa estrazione politico-culturale.

Edito da Eurilink, nella collana Tempi moderni, la raccolta dei testi del giovane Moro è preceduta dalla presentazione di Valter Mainetti e dalla prefazione di Rosina Basso Lobello (postfazione di Giuseppe Fioroni).

Il libro è stato presentato nella sede di rappresentanza del Banco Popolare a Palazzo Altieri dal ministro della Giustizia, Andrea Orlando, dal Presidente della Commissione d’inchiesta sul rapimento e sulla morte di Moro, Giuseppe Fioroni, e dal giudice di Corte Costituzionale Giulio Prosperetti.

Il dibattito ha evidenziato quanto gli scritti giovanili dello statista rivelino il disagio e più ancora l'insoddisfazione per la fragilità della ripresa democratica, nonché la preoccupazione per la crisi spirituale e politica del Paese.
Di Moro sorprende soprattutto la chiarezza di analisi e autonomia di pensiero, al
punto di autodefinirsi un uomo dell'opposizione. Senza nascondere la critica a un certo modo di essere dell'antifascismo e non per un’ambiguità politico-intellettuale, ma per una esigenza di purezza e verità, la speranza di Moro è veder nascere una nuova democrazia fondata su rigore, coerenza e serietà.

Quel che sorprende in questi scritti, come messo in evidenza da Valter Mainetti, azionista di riferimento e A.D. di Sorgente Group che ha sostenuto la pubblicazione del libro,  e che di Moro è stato allievo ed amico, è la “continuità di approccio”, cioè una linea di pensiero che, formatasi a cavallo tra adolescenza e gioventù, non subirà trasformazioni radicali, ma uno sviluppo e un accrescimento coerente con le origini. Per questo è importante capire il senso e il valore dei “primi passi” di Moro. ‘’Per lui governare – ha sottolineato Mainetti - voleva dire coordinare e non comandare.’’

Concetto ripreso anche dal Ministro Orlando. ‘’ Le forze politiche – ha rilevato – vivono distinzioni e contrapposizioni, ma occorre saperle riorganizzare per determinare quel processo di inclusione che caratterizza la lezione di Moro, secondo il quale la politica deve porre le basi sulla socialità e sul superamento delle esclusioni, altrimenti nasce fragile.’’

La vanità della forza è, infatti un’operazione culturale, etica e politica di grande valore, perché contribuisce a spostare il fuoco della riflessione dalla
drammatica vicenda dei 55 giorni di prigionia di Moro nelle mani delle Br alla stagione del suo pensiero e della sua azione politica. Sono infatti, quelli, anni decisivi per l’impostazione di un dibattito pubblico, oggi più vivo e necessario che mai, sui fondamenti di una nuova convivenza civile in Italia e nel mondo.

Tags:
orlando moro la vanità della forza
in evidenza
Carolina, la musa del calcio Regina della serie B in tv

Stramare, nuova Diletta

Carolina, la musa del calcio
Regina della serie B in tv

i più visti
in vetrina
Meteo inverno 2021 2022, sarà l'anno della neve in pianura. Tanta, tantissima

Meteo inverno 2021 2022, sarà l'anno della neve in pianura. Tanta, tantissima


casa, immobiliare
motori
Nissan svela il nuovo veicolo commerciale leggero Townstar

Nissan svela il nuovo veicolo commerciale leggero Townstar


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.