A- A+
Culture
M5s: deposito incontrollato rifiuti, indagato papà Di Maio

Secchi, bidoni, calcinacci e una carriola. Sono il "corpo del reato" finito nel fascicolo aperto dalla Procura di Nola a carico di Antonio Di Maio, padre del vicepremier Luigi. Un fascicolo nel corso del quale è indagato lo stesso Antonio Di Maio, secondo quanto emerge da decreto di sequestro firmato qualche giorno fa dal gip Critelli del Tribunale di Nola. Lo scrive oggi il quotidiano 'Il Mattino' secondo cui più in particolare, Antonio Di Maio risulta iscritto nel registro degli indagati per "deposito incontrollato di rifiuti", sempre a proposito di quanto trovato nella tenuta di Mariglianella (comune vesuviano alle porte di Napoli) riconducibile al genitore del vicepremier. Non ci sono al momento riferimenti a ipotesi di abusi edilizi, in relazione al presunto ampliamento di un'antica dimora contadina all'interno della tenuta di casa Di Maio, né ci sono altre ipotesi formalizzate dai pm.

Commenti
    Tags:
    m5spapà di maio indagatodi maio papà indagato
    in evidenza
    Gregoraci lascia la casa di Briatore Racconto in lacrime sui social

    Costume

    Gregoraci lascia la casa di Briatore
    Racconto in lacrime sui social

    i più visti
    in vetrina
    SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico

    SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico


    casa, immobiliare
    motori
    Honda svela la nuovo generazione di HR-V

    Honda svela la nuovo generazione di HR-V


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.