A- A+
Culture
Modigliani, i quadri esposti a Genova sono falsi

Modigliani: i quadri esposti a Genova sono falsi

I quadri di Modigliani esposti nel marzo scorso a Palazzo Ducale di Genova e sequestrati dopo l'esposto dell'esperto toscano Carlo Pepi sono tutti falsi. E' quanto emerge dalla perizia depositata in tribunale dal super perito Isabella Quattrocchi. Sarebbe invece originale uno dei disegni sequestrato.

Palazzo Ducale rende noto di essere "parte fortemente lesa" nella vicenda. Lo scorso luglio la procura sequestro' 21 opere esposte. Tre gli indagati, tra cui il curatore della mostra Rudy Chiappini.

Modigliani: perito, tele grossolanamente falsificate

Il perito Isabella Quattrocchi che ha esaminato negli ultimi mesi 21 tele esposte nella mostra dedicata a Modigliani nel marzo scorso a Palazzo Ducale di Genova, avrebbe scritto nella perizia depositata in procura che le tele sono state "grossolanamente falsificate" sia "nel tratto che nel pigmento". Le cornici sarebbero "provenienti da Paesi dell'est europeo e dagli Stati Uniti, per nulla ricollegabile ne' come contesto ne' come periodo storico a Modigliani".

Tags:
amedeo modiglianiquadri modigliani genova
in evidenza
Imprese colpite dalla guerra SIMEST lancia una campagna aiuti

Ucraina

Imprese colpite dalla guerra
SIMEST lancia una campagna aiuti


in vetrina
Fotovoltaico Plug and Play, ecco la soluzione green contro la crisi energetica

Fotovoltaico Plug and Play, ecco la soluzione green contro la crisi energetica


motori
Maserati svela la nuova GranTurismo

Maserati svela la nuova GranTurismo

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.