A- A+
Culture
Pier Vittorio Tondelli, nuova edizione di Camere separate

Pier Vittorio Tondelli ha segnato il percorso di una generazione, raccontando un decennio, quello degli anni Ottanta, e le nuove sperimentazioni della creatività (la musica, il fumetto, il romanzo di genere e la scrittura giovanile) dentro uno scenario postmoderno.

Scomparso, prematuramente, nel 1991, a soli trentasei anni, la sua “lezione” si è dimostrata fondamentale anche nei decenni che hanno seguito la sua morte, all’insegna di una perenne attualità e contemporaneità.

A venticinque anni dalla sua morte, la casa editrice Bompiani che ha pubblicato negli anni tutta la sua opera lo ricorda e lo ripropone all’attenzione dei lettori con una nuova edizione del suo ultimo romanzo, il più intimo e personale, CAMERE SEPARATE, nella collana “Classici contemporanei”.

Curata da Fulvio Panzeri, oltre al romanzo presenta una sezione finale di “Bonus Track”, in cui vengono ripresi scritti rari che ripercorrono l’elaborazione del romanzo, attraverso le parole stesse dello scrittore, recuperate dagli appunti preparatori, dalle lettere a vari critici letterari, dai materiali editoriali, dal confronto con alcuni racconti in cui già compaiono i temi che risultano centrali nel romanzo. Vengono inoltre riprese alcune interviste rilasciate dallo scrittore in occasione dell’uscita del romanzo e dello stesso viene ripercorsa anche la storia della fortuna critica, mettendo a confronto le perplessità espresse all’uscita del libro con gli studi critici che si sono susseguiti negli ultimi anni.

Ritorna così in libreria un romanzo che è diventato un long-seller e uno dei libri più amati dello scrittore, in cui Tondelli mette a nudo se stesso, attraverso i protagonisti di una storia che attraversa vari motivi, quali l’infanzia, la religione, la madre, l’eros, la colpa, il viaggiare, lo scrivere. Tondelli considerava “Camere separate “forse un adagio condotto sull’interiorità e sul rinvenimento delle motivazioni profonde - per il protagonista - dell’amare e dello scrivere. In un certo senso il romanzo che sottende i tre precedenti”. Un libro che diventa per lo scrittore “un momento di riflessione. Mi dicevo che era giunto il momento di cercare di capire e d’indagare, e mi sembrava giusto cercare di vedere dentro me stesso e trovarvi le motivazioni del vivere e non solo dello scrivere”.  

Un libro intimo che affronta i temi della separazione e della solitudine: Oreste del Buono lo avere definito “un bellissimo libro di passaggio”, il migliore dello scrittore emiliano, aggiungendo che “Camere separate è  il grande approdo della giovinezza che assapora la maturità nella misura della prosa suggestiva, non nell'età”.

 

Nella collana “Classici Bompiani” è disponibile la sua opera completa in due volumi.

 

Inoltre nei “Tascabili” Bompiani ripropone in una nuova veste grafica i libri di Pier Vittorio Tondelli:

i romanzi 

RIMINI  

CAMERE SEPARATE

i racconti de L’ABBANDONO

il testo teatrale  DINNER PARTY

le cronache degli anni Ottanta di UN WEEKEND POSTMODERNO

i frammenti di BIGLIETTI AGLI AMICI

 

 

Pier Vittorio Tondelli è nato a Correggio nel 1955 e scomparso nel 1991. Ha esordito nel 1980 con Altri libertini, il libro che ha raccontato euforie e disperazioni di un’intera generazione. Sono poi seguiti, nel 1982, Pao Pao, un romanzo sull’esperienza militare, e il testo teatrale Dinner Party (pubblicato postumo nel 1994). Nel 1995 pubblica per Bompiani il romanzo Rimini e nel 1986 quel piccolo libro d’ore che è Biglietti agli amici. Il suo ultimo romanzo è Camere separate (1989). Dalla metà degli anni Ottanta lavora al “Progetto Under 25”, dedicato alla scrittura delle nuove generazioni. In questi stessi anni partecipa all’ideazione della rivista “Panta”, edita da Bompiani, che dirige con Elisabetta Rasy e Alain Elkann. Nel 1990 ha raccolto gran parte della sua produzione giornalistica e saggistica in Un weekend postmoderno, una sorta di “personale” romanzo critico. Nel 1993 esce postumo L’abbandono.

Tags:
pier vittorio tondelli camere separate
in evidenza
Messi il Re Mida del calcio 110 milioni per tre anni al PSG

Neymar superato da Leo

Messi il Re Mida del calcio
110 milioni per tre anni al PSG

i più visti
in vetrina
Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi

Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi


casa, immobiliare
motori
SEAT MÓ eScooter 125: il primo motociclo elettrico della Casa di Barcellona

SEAT MÓ eScooter 125: il primo motociclo elettrico della Casa di Barcellona


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.