A- A+
Culture

LUCI BIANCO GIALLASTRE APPAIONO E SCOMPAIONO SULLA A14 ALL'ALTEZZA DI SENIGALLIA IN DIREZIONE BOLOGNA
"Ciao, ho trovato questi indirizzi email sul sito centroufologicomediterraneo.Vi scrivo perchè oggi 4 Dicembre 2013 alle ore 19 circa mi trovavo alla guida dell'auto sulla A14 all'altezza di Senigallia in direzione Bologna.Di fronte a me spostato leggermente verso est ad un'altezza di circa 30° ho notato delle luci molto vicine intense di colore giallo-bianco ed ho pensato ad un aereo.Dopo pochi secondi queste sono sparite per riapparire dopo pochi secondi. Passati 5 secondi sono nuovamente sparite.Ho capito che non poteva essere un aereoplano.Non ho potuto documentare l'evento primo perchè ero alla guida dell'auto e poi il tutto sarà durato all'incirca 15 secondi.E' la prima volta che mi capita di assistere ad una cosa del genere e volevo condividere con voi questa esperienza. Forse poi ci sarà qualcun'altro che testimonierà la stessa cosa magari con documenti video.e a quel punto il numero di testimoni potrebbe far si da rendere lo strano avvistamento più veritiero.Per qualsiasi altra domanda contattatemi pure a questo indirizzo email.Saluti. Emiliano".
RISPOSTA C.UFO.M. - L'evento a cui hai assistito Emiliano è perlomeno strano. A quell'ora, in questo periodo è buio, per cui le avrai notato sicuramente risaltare. Ti vediamo molto convinto e noi crediamo molto alle parole dei testimoni. Dal tenore della lettera sembri una persona molto equilibrata. Una cosa ti possiamo dire: si tratta di un colore diverso da quello prevalente negli avvistamenti notturni che è il rossastro. Speriamo che qualcuno che legga questa e mail ci contatti perchè magari ha visto anche lui. Ciao Emiliano e Grazie.

UFO A SAN BENEDETTO DEL TRONTO IL 22 GIUGNO 2013
La seguente indagine è stata effettuata dal C.UFO.M. Adriatico - Sezione di Ascoli Piceno.
"Era un sabato, per la precisione il 22 giugno 2013. Intorno alle ore 22, a San Benedetto del Tronto, famosa località in provincia di Ascoli Piceno, Francesco si trovava sul lungomare osservando il fenomeno della luna grande. Rimaneva letteralmente stupito dallo spettacolo cui assisteva: due sfere verdi luminose che si alzavano visibili all'orizzonte. I due globi non si muovevano con sincronia ed in un modo che il testimone definisce asimmetrico, con vai cambi di direzione. Arrivate, diciamo così nei pressi della posizione della luna, si posizionavano nel modo seguente in maniera diametralmente opposta che lo sbigottito uomo definisce "Una a nord ed una a sud" per dire in lati opposti al nostro satellite naturale. Trascorsi circa 2 minuti una delle sfere, che si era posizionata in basso a sinistra, riprendeva il suo volo transitando prospetticamente sotto la luna dileguandosi. Dopo circa trenta secondi anche l'altra sfera ripartiva e spariva dalla visuale. Il testimone era rimasto molto incuriosito per cui stazionava ancora da quelle parti. La sua attesa non andava delusa. Infatti, all'incirca a distanza di 20 minuti altre due sfere hanno fatto qualcosa di simile comportandosi allo stesso modo delle prime due. Talmente che era preso, Francesco, dall'insolito evento, che non pensava minimamente a fare riprese, almeno così ci ha dichiarato, anche perché convinto che non sarebbero venute bene".
RISPOSTA C.UFO.M. - L'avvistamento di sfere verdi non è usuale. Insomma un colore insolito. Appare alquanto strano che il testimone non abbia preso il suo apparecchio cellulare o una fotocamera per riprendere il fenomeno, considerando anche che ha avuto ben 30 minuti per fare delle riprese o quantomeno delle foto. La circostanza sembra togliere credibilità alla vicenda. Ma, il fatto di non aver ripreso gli ufo con delle immagini certamente non ci può considerare come un sinonimo della malafede del testimone. Il movimento irregolare depone a favore dell'ipotesi ufo e nemmeno sapremmo quali altre ipotesi fare. Possibile poi che in quei trenta minuti non si sia fermato nessun altro ad osservare il fenomeno? Altra freccia all'arco del testimone è il fatto che lui non crede assolutamente agli ufo e ritiene che siano fenomeni in ogni caso spiegabili convenzionalmente e questo spiegherebbe anche perché non ha ripreso con immagini il fenomeno, aldilà delle sue giustificazioni. Insomma un vero e proprio scettico. Che bisogno aveva di inventarsi tutto e poi rimanere anonimo? Anzi, a ben vedere, è proprio il suo scetticismo che lo vuole mettere al riparo dall'eventuale ridicolo.  Faremo qualche piccola ricerca per verificare se vi sono stati altri avvistamenti nella zona in quel giorno.

INCONTRO RAVVICINATO A BORGO MEZZANONE IN PROVINCIA DI FOGGIA
La storia che vi raccontiamo rientra in quelle che spesso narriamo da queste colonne. Storie di ufo. Storie di fatti straordinari. Questa ci ha particolarmente colpito, Non essendo supportata da nessuna prova ma solo dalle affermazioni del testimone, un vigilantes, da parte di tutti noi vi deve quasi essere un atto di fede. Però, queste narrazioni si ripetono con regolarità sconcertante. Quello che ci piace è che i protagonisti ripongono tantissima fiducia in noi aprendosi in racconti  difficili da accettarsi. Ma sappiamo che nel mondo sono milioni di persone che hanno avuto esperienze ufo e che non hanno il coraggio di parlarne. Ecco la storia:" Buon giorno, solo qualche giorno fa sono venuto a conoscenza del vostro Centro Ufologico Mediterraneo e per questo vi scrivo per condividere con voi un fatto che mi è accaduto verso la fine del 2011 . Sono un ragazzo di 22 anni, un ragazzo normale come tanti che studia per laurearsi... Nel 2011 avevo 20 anni e avevo alle spalle già un paio di mesi di lavoro presso una vigilanza di Foggia . Ero un vigilantes che lavorava prettamente la notte, ero nelle campagne a sorvegliare pannelli solari ecc...in pratica ero un cosiddetto Metronotte ! Una notte d' inverno, verso la fine di novembre 2011, mi ritrovo a fare un servizio di notte, ad un campo di pannelli solari nei pressi di Borgo Mezzanone (non lontano da Foggia). Il posto era molto buio, lontano da qualsiasi centro abitato, intorno vi erano solo campagne adibite ad agricoltura e un campo di pannelli solari in cui vi ero io a sorvegliare! Verso le 23 e 30  mi succede un fatto alquanto strano. Ero sceso dalla macchina, con la mia torcia, per andare verso un macchinario ( sempre all'interno del campo dei pannelli solari) che tramite un codice inseriva l'allarme per tutto il perimetro del campo.
Ero quasi arrivato al macchinario  quando, improvvisamente, alzo lo sguardo verso i pannelli solari (vicinissimi a me) e a soli 8 metri di altezza più o meno e a distanza non più di una quindicina di metri vi erano nel cielo due ari circolari abbastanza grandi di un oggetto circoidale che poco a poco proseguiva verso di me. In quel preciso momento non pensai nemmeno di tirar fuori il mio telefono per scattare una foto o per lo meno alzare la mia orcia e puntarla verso questo oggetto che volava nel cielo, il primo impulso è stato quello di correre  e rimettermi in macchina . La paura era stata comunque scaturita dalla vicinanza di questo oggetto sia nell'altezza che nella distanza e soprattutto non si sentiva nessun rumore, non era un elicottero altrimenti il rumore assordante mi avrebbe distrutto i timpani e non poteva essere un velivolo oppure qualsiasi cosa costruita dall'uomo perchè non si sentiva rumore, frastuono di motore ecc!!!! Ero in macchina a meditare su questo oggetto che avevo appena visto e arrivai alla conclusione che fosse realmente un Ufo, un oggetto non identificato: OVNI ! Ad avvalorare e confermare questi tesi poco dopo ,nemmeno 10 minuti, ( ovviamente ero in macchina ) vidi arrivare nel cielo, ad altezza molto più elevata rispetto l'oggetto visto, una serie di caccia bombardieri , di aerei da guerra , che sorvegliavano follemente la zona . Ovviamente tutto questo mi fece pensare che tramite i loro radar erano riusciti a captare questo oggetto e che si fossero precipitati per far allontanare questo UFO ! Non ne parlai con nessuno di questo accaduto, solo con i miei ne parlai ma solo dopo un paio di mesi perchè tutto questo può essere creduto e non ! Ovviamente quando una persona non ti crede può scambiarti per "scemo" o per "pazzo", per uno che dice cazzate, e per questo per via di stereotipi non ne parlai con nessuno. Sono molto appassionato di Ufo, di oggetti non identificati e di tutto ciò che gira attorno, di scienza e tecnologie, di cosmo e di spazio interstellare. A volte ripenso a ciò che ho visto quella notte e rimpiango di non avere una foto oppure un video di quella lunga notte...quei momenti che rimangono, solo e oramai, stagnati e nitidi nella mia mente. Antonio " .

RISPOSTA C.UFO.M. - Quindi ragazzi un racconto di un incontro veramente ravvicinato. Credeteci: di fatti come questi nelle nostre indagini ne abbiamo sentiti tanti. Tutto pazzi da legare? No, solo persone che hanno voglia di capire e condividere delle storie certamente fuori dall'ordinario. Grazie Antonio e continua a seguirci e magari qualche giorno ci ritroviamo a parlare di persona di questa storia straordinaria.

NETTUNO: UNA SIGNORA AVVISTA PER TRE SERE CONSECUTIVE UN DISCO VOLANTE
Indagine ufo dal C.UFO.M. Tirreno - Sezione di Roma
"Abbiamo incontrato a Roma nel settembre 2013,  la sig.ra Maria (nome inventato) e il suo compagno , dopo che Maria aveva contattato il Presidente CUFOM  dott. Angelo Carannante, per riferire di un avvenimento che lei definisce importantissimo della sua vita, ma che non desidera raccontare in pubblico. La signora Maria è stata testimone di tre avvistamenti  di una flottiglia  UFO. Era estate. Gli ovni erano sempre nella stessa posizione, nella stessa esatta posizione nel cielo rispetto alla sua posizione e quindi alla sua casa, luogo da cui guardava. Il fenomeno si è protratto per tre sere di seguito , con un coinvolgimento  e un epilogo che l'hanno molto colpita.  Il luogo dello svolgimento dei fatti, avvenuto circa 20 anni or sono,  è Nettuno, località di mare vicino Roma Tempo. Il primo incontro della sig.ra Maria è avvenuto di notte. Era una serata d'estate e abbastanza tardi, quando Maria usciva sul terrazzo sollevando lo sguardo verso il cielo.  Proprio davanti ai suoi occhi, vedeva incredula una flottiglia di dischi volanti sopra la sua verticale. Dopo i primi momenti di sbigottimento Maria svegliò la figlia che vide la stessa scena  e  ricorda che gli ufo stazionarono per parecchio tempo, stimato dalla donna sicuramente in alcuni minuti, come confermato dal fatto che lei ebbe il tempo di chiamare il compagno che abita a Roma e parlare con lui al telefono e poi tornare sulla terrazza. Infatti gli ovni erano ancora fermi lì. La seconda sera, Maria era sola nel salone di casa  a stirare, Davanti alla terrazza, addirittura prima ancora di uscire, sentì una voce nella testa come dalla stessa testualmente dichiarato. Uscita,  vide nel cielo la stessa scena del giorno prima.  Un ufo nella stessa  formazione e posizione della prima sera. Il terzo incontro è stato particolarmente interessante. Ha sempre sentito quella voce nella testa che la chiamava. Uscita sul terrazzo li ha visti , sempre stessa posizione, e ha fomulato il desiderio di incontrarli. Espressa questa volontà un'astronave si è staccata dalla formazione e si è avvicinata a lei, di moltissimo e a velocità eccezionale. A questo punto Maria ha avuto paura e ha formulato nel pensiero una forte decisione di non volere più andare con loro. L'Ufo che si era avvicinato si è rapidamente allontanato ed insieme ad esso tutti gli altri fino a scomparire, con un movimento uguale alle altre volte, che Maria descrive con accuratezza nel dettaglio "come una marcia indietro con un movimento a spirale."Nella stessa serata dell'intervista Maria ha avuto un ricordo dettagliato,  un ricordo di molti anni prima. Una sera , era ragazza , appena sposata, abitava sempre a Nettuno, stava distesa su una sdraio ed alzando gli occhi vide un ufo nel cielo sulla sua verticale. Poco dopo è caduta in uno stato che  descrive di sonno, ma non di sonno. Maria ricorda in modo chiaro che vedeva la terra da un finestrino. Dopo molte ore si è ritrovata stesa sulla sdraio e non si rendeva conto di come potesse essere stata tante ore su una sdraio senza ricordare nè che avesse dormito, nè che fosse stata sveglia Finito il racconto delle sue esperienze Maria ha mostrato una fortissima necessità di avere delle risposte su quanto le era accaduto: perchè proprio a lei? Come riuscivano a comunicare con loro quelle astronavi? Maria è ancora come in uno stato di shokc nonostante siano passati tutti questi anni. Ha chiesto di poterci contattare, come sezione Cufom di Roma, nel caso di ulteriori ricordi o avvenimenti. Naturalmente  le abbiamo risposto affermativamente. Da sottolineare che Maria non ha mai avuto interesse nelle letture di ufologia, non ha mai contattato e nemmeno frequentato associazioni o persone interessate all'ufologia o materie simili".
RISPOSTA C.UFO.M. - Che dire. Credeteci, la storia è comune a molte persone, ma tante in più rispetto a quello che credete. Da quando abbiamo questo contatto assiduo con testimoni di avvistamenti ufo, storie simili a queste ne abbiamo sentite davvero molte. I testimoni spesso hanno accentuate resistenze a raccontare le loro storie. Abbiamo sentito di enormi dichi volanti che all'improvviso stazionano in verticale su un'automobile nella piazzola di sosta di un'autostrada. Oppure di un disco volante che si materializza poco distante da due fidanzati illuminati da un fascio di luce. Ovviamente spaventatissimi. O ancora un enorme disco volante che staziona su un aeroporto militare, caso inedito, e poi all'improvviso schizza via a velocità impossibile. C'erano molti testimoni. ovviamente top secret da parte dell'aeronautica militare. Tuttavia il caso di Maria è molto particolare perchè sembra che vi sia stata un'interazione oltre a quella visiva. Quella classica telepatia di cui sovente raccontano i protagonisti. Ecco perchè dobbiamo guardare a questo caso con mente aperta e scevra da ogni pregiudizio. Chi ha storie simili si faccia pure avanti che lo tuteliamo con la massima segretezza. Purtroppo, anche nella mentalità molto più aperta di alcuni anni fa, continua questo atteggiamento dei tesimoni di eventi ufologici, che spesso puntualizzano che non sono pazzi. Questo lo sappiamo. Lo vediamo con le numerosissime segnalazioni che ci pervengono, per le quali assurdamente, nonostante il supporto frequente delle immagini, i protagonisti si trincerano dietro l'anonimato. Quasi che anche le videocamere e le fotocamere siano "pazze" da legare.  Verso gli ufo continuano ad esistere molti preconcetti. Anche per questo noi ricercatori siamo sempre e comunque in prima linea.

OGGETTO TONDO ORNATO DI LUCI A MILANO IL 18 OTTOBRE 2013
"Salve,nella data in oggetto ho visto in via delle forze armate 24  a Milano, ho visto un oggetto tondeggiante luminoso bordato da una luce azzurrina. Ha sfrecciato nel cielo verso viale legioni romane.Cordiali saluti".
RISPOSTA C.UFO.M. - Cosa possiamo dire? Solo segnalare questo caso e vedere se altri si fanno avanti. Gli ufo in giro nei cieli sono tanti e straordinariamente sempre di forme e spesso anche di colori diversi. Probabilmente è proprio corrispondente a verità il fatto di poter cambiare form e colore. Una tecnologia per noi inusitata.

STRANA FOTO DA MONTECATINI TERME (PT):UFO?
"Ciao sono David da Montecatini. Vi scrivo perchè volevo sottoporvi una strana foto che ho scattato a Montecatini il primo gennaio 2013. Mi sono deciso a scrivervi vinto dalla forte curiosità.Nella foto si vedono degli strani "oggetti". Mi piacerebbe sapere cosa ne pensate. Aspetto fiducioso una vostra risposta".
RISPOSTA C.UFO.M. - Premesso che la foto non è di grande qualità, a nostro avviso, i presunti ufo sono solo il riflesso nell'obbiettivo della fotocamera della parte più alta, e cioè della testa, del lampione che vediamo al centro ingrandito (diciamo la luce più forte). A ben vedere la prospettiva, rispetto al punto di scatto della foto, è la stessa per tutti gli oggetti o presunti tali a forma di "C" e non a caso la testa luminosa del lampione ha la stessa forma. Se osserviamo bene l'immagine, esclusa la protuberanza a sinistra della testa del lampione, per il resto le luminosità sono molto simili finanche quello schiacciamento che vediamo in alto. Risulta chiaro inoltre che dall'analisi si vedono solo le luminosità dovute all'emissione della lampada all'interno della sommità del lampione. Non si nota nulla che assomigli ad un ufo o comunque ad un qualcosa di solido, ma solo luci "schiacciate e bidimensionali che non hanno alcuna profondità. In quel primo gennaio 2013 sicuramente l'aria doveva essere alquanto "elettrica" e chissà che non ci abbia messo lo zampino un fuoco artificiale o manifestazioni luminose comunque denominate che in quel periodo sono sicuramente cospicue.

TRE SFERE IMMOBILI A BELLARIA, IGEA MARINA (RIMINI)
"Buongiorno, in data 12-12-2012 ore 19:00 circa ( a dire la verità non ricordo esattamente se il giorno era il 12 ma comunque è stato nelle prime due settimane di Dicembre, nei giorni centrali della settimana, non nel weeken) ho visto chiaramente tre sfere di colore arancione in posizione perfettamente orizzontale stabili ed equidistanti. Le sfere si sono affievolite velocemente mentre un elicottero si dirigeva nella loro direzione. Le sfere non si sono spostate si sono solo spente graduatamente.L'avvistamento è avvenuto mentre uscivo di casa a bellaria igea marina (Rimini) in direzione del mare. Ho chiamato l'areonautica militare di Cervia per avere riscontri (visto la presenza di un elicottero che sorvolava la zona) ma loro non hanno ricevuto segnalazioni. Sono sicuro che non era un areo o altro mezzo costruito dall'uomo ma un oggetto a noi sconosciuto. Riconosco le sfere che ho avvistato (dimensioni e colore) in altri video presenti su youtube e in rete.Spero che la mia segnalazione vi sia utile.Ciao Matteo".
RISPOSTA C.UFO.M. - Dire cosa tu abbia visto Matteo non è smplice. Il fatto che le tre sfere si sono affievolite potrebbe deporre a favore dell'ipotesi lanterne cinesi che proprio in questo modo esauriscono il combustibile. Ricordiamo nella data del tuo avvistmaneto l'ufo di Arona, non a caso ribattezzato "avvistamento 12" proprio per il ricorrere tre vole del n. 12. Che tu abbia chiamato l'aeronautica, non è servito a nulla ed a nulla poteva condurre, perchè non danno risposte oppure, al massimo se ti va bene, ne danno ma "stereotipate". La presenza dell'elicottero potrebbe essere solo una normale coincidenza. Abbiamo esposto i fatti ed il nostro punto di vista. Di più non ci sentiamo di ipotizzare. Può darsi che qualcuno si faccia avanti e ci confermi l'evento ufo. Grazie Matteo e continua a collegarti: troverai qui sempre molti avvistamenti.

OGGETTO IN UNA FOTO DA MANDURIA
"Ciao sono Igino da Manduria. Mentre ero intento a fare degli scatti, decisi ad un certo punto di guardare quanto avevo immortalato su di un computer. Preciso che molte volte, anche se non sono proprio uno "fissato", mi diverto a fotografare le scie chimiche. Ebbene, in una di queste foto del 22 gennaio 2012, mi accorsi che s'è uno strano oggetto. Non so cosa sia e non so se sia un ufo. So che siete un centro molto professionale e preparato, per cui la vostra risposta per me sarà la verità. Aspetto un vostro parere. Ciao. Vi seguo sempre moltissimo. Preciso che vi mando anche un'altra foto scattata a distanza di soli 7 secondi e dove lo strano oggetto non si vede più".
RISPOSTA C.UFO.M. - L'oggetto nella foto, mostra una superficie troppo irregolare e rugoso. Inoltre, sembra che abbia anche delle protuberanze. Pur nella vicinanza (primo piano) che siamo riusciti ad ottenere, non scorgiamo caratteristiche che possano ricondurre ad ufo nel senso classico del termine. Perchè l'oggetto non si vede dopo 7 secondi? Presto detto. E' molto vicino alla fotocamera, per cui si ha il cosiddetto effetto blurfo, fenomeno molto conosciuto in ufologia.

FASCI DI LUCE VERDE AVVISTATI A TORRECUSO (BN).
 "Singolare avvistamento, nel comune di Torrecuso, in provincia di Benevento. Ad assistere allo spettacolare evento, tre uomini, i quali, poco dopo le 21 e 30, si intrattenevano, parlando seduti, intorno ad un tavolò, sotto un porticato. Un cielo limpido, senza nuvole. La casa situata sopra una collinetta. Tre i punti nei quali è stato rilevato l'avvistamento.
1 - II primo è avvenuto nella direzione NORD-EST, a circa 250 mt dalla casa. I tre uomini si sono accorti di strane luci azzurre che illuminavano la vallata, in direzione Ponte, paese adiacente a Torrecuso. A prima vista, tale illuminazione è stata associata alle luci della polizia. Ma pochi secondi dopo, i tre, hanno capito che tale interpretazione era sbagliata. Dei fasci di luce concentrici dì un azzurro intensissimo si sono dipanati, creando una forma circolare insolita, a spirale, da alcuni alberi di quercia, che giacevano nella vallata. Da questa spirale, secondo il racconto dei tre testimoni, si è distaccato un fascio di luce, proseguendo in direzione orizzontale, fino a dissolversi alla destra del gruppo.
2 - A questo punto, dopo qualche secondo, ecco che si verifica il secondo avvistamento. Un enorme cerchio irregolare, di forma obliqua e del diametro all'inarca di 30-40 mt, riappare, a pochi metri dalla casa, verso EST. L'enorme cerchio che sovrasta un altro albero di quercia, illuminandolo con la sua luce azzurra, presenta, al suo interno, innumerevoli stelle luminose, di una certa consistenza. Dopo poco, questo oggetto scompare all'improvviso.
3 - A distanza di qualche secondo, ecco riapparire su di un altro albero di quercia, situato proprio in prossimità dell'abitazione, un fascio di tante luci azzurre, partire dal basso e giungere fino alla cima inferiore dell'albero. Il fascio ha illuminato tutta la vegetazione circostante. Un fenomeno, quest'ultimo, molto simile al precedente e che ha avuto una durata maggiore, rispetto agli altri due.
Ad una prima analisi de! racconto, i! caso in questione si potrebbe ricondurre ad un fenomeno molto comune, all'interno del quadro di tipologie di avvistamenti, che va sotto il nome di "ufo a spirale". In mancanza di fotografie e di video in grado di documentare visivamente quanto riferito dai tre spettatori, si è proceduto ad elaborare un disegno, quanto più vicino possibile a ciò che si è osservato. In effetti, la teoria potrebbe essere esatta, soprattutto se relazionata al 1° avvistamento".
RISPOSTA C.UFO.M. - L'ipotesi più verosimile è che tali avvistamenti siano frutto di tre distinti oggetti, o forse solo due, tenendo conto che il 2° e 3° potrebbero essere assemblati insieme. Il primo oggetto ha generato la spirale, in seguito ad un movimento di propulsione, ovvero di accelerazione improvvisa, tìpica della "partenza".Un secondo oggetto, ha "sondato" la zona rappresentata dalla valle in questione, in più punti, apparendo e scomparendo, salendo a mano a mano verso la collina (e quindi fenomeno più visibile poiché vicino agli spettatori). La vicinanza del secondo oggetto ha permesso ai tre uomini di effettuare una valutazione visiva migliore, rilevando chiaramente la presenza di "stelle" in evidenza, ovvero con una certa corposità. Cosa quest'ultima che escluderebbe la possibilità che sia unl, in quanto questi non crea effetti in 3D, ma sono bidimensionali.
1) La persona in oggetto, a nostro avviso (infatti abbiamo avuto il piacere di conoscerla personalmente durante la fase delle indagini svolte sul posto) ha un alto grado di credibilità'.
2) La persona in oggetto durante le indagini svolte non ha mai parlato di oggetti volanti ma solo di fasci di luci osservate in una serata limpida nel silenzio più' assoluto
3) Non e' stato il solo a vedere tale fenomeno essendo egli in compagnia di altri 2 testimoni.
4) II tutto è avvenuto di sera. Il Sig. Mario potrebbe essere stato ingannato dalla forte luce emessa dall'oggetto che gli ha impedito di scorgere cosa vi fosse all'interno della luce stessa. Ed ecco che le dichiarazioni del Sig. Mario diventano di una importanza strategica perche':Nella stessa data, alle ore 22.00 circa, dal paese di Airola (BN) che dista 35-40 km circa da Torrecuso, ci perveniva un'altra segnalazione di avvistamento di strani luci, con relative foto scattate con un cellulare da una persona che vuole conservare l'anonimato
Tutto questo mi fa ritenere con molta probabilità' che quanto segnalato quella sera, in due località' differenti, distanti fra loro, possa avere un'unica matrice (di un fenomeno analogo se non dello stesso).Quindi quel giorno a quell'ora nei cieli della provincia di Benevento qualcosa di strano effettivamente ha attraversato la volta celeste tanto da poter essere avvistato quasi contemporaneamente nelle due località'.

 

LO SPECIALE: Gli alieni hanno scelto l'Italia: ecco le zone colpite

 

 

www.centroufologicomediterraneo.it

C.UFO.M., PRESIDENTE DR. ANGELO CARANNANTE
Il nostro Presidente dr. Angelo Carannante ha partecipato a diverse trasmissioni televisive praticamente su tutte le reti nazionali: RAIUNO, RAIDUE, CANALE 5, ITALIA 1 ed una miriade di tv e radio nazionali e locali. Ha scritto per importanti riviste ufologiche quali Area di Confine e XTimes. E' stato  intervistato tra gli altri da Repubblica, Il Mattino, La Stampa e da altri giornali, radio ed i media in generale ed ha partecipato a trasmissioni radiofoniche. Partecipa a Conferenze e Convegni. Il Centro Ufologico Mediterraneo (C.UFO.M.), pur essendo piuttosto giovane, ma con membri di provata esperienza sia giovani che meno giovani, uomini e donne, è presente oramai da anni a livello nazionale e non solo, con sezioni e collaboratori in varia parti d'Italia, caratterizzandosi come il centro ufologico più attivo in assoluto in Italia, proponendo centinaia di avvistamenti ufo che gli vengono segnalati in un notevole quantitativo da tanta gente. Sul web se ne sono occupati e continuano ad occuparsene importanti siti quali  quelli di Affaritaliani, Repubblica, Il Messaggero, Il Giorno, Il Mattino, La Stampa, ecc., ed una miriade di altri siti, blog e giornali locali. Ha fornito la statistica sugli avvistamenti ufo che gli sono stati segnalati nell’anno 2011 alla celebre rivista “Vanity fair”. Sul web è il Centro Ufologico in pratica senza rivali per la presenza ed assiduità nella proposizione dei casi ufo con un team molto preparato.

Una marea di avvistamenti ufo. Sono veramente tanti i casi inviati all’attenzione degli ufologi del C.UFO.M., cioè Centro Ufologico Mediterraneo che, sotto la guida del presidente Angelo Carannante, anche questa settimana ha deciso  di pubblicare le segnalazioni provenienti da ogni dove. La Penisola italiana è ben rappresentata da tante regioni: Marche, Veneto, Campania, Puglia, Piemonte, Valle d’Aosta. La gente spesso vede volare cose strane sulla propria testa o se ne accorge solo in un momento successivo riguardando le immagini prima confezionate con fotocamere o videocamere. A volte i testimoni sono tanti, come ad esempio nell’avvistamento di Campolattaro, paese in Campania già agli onori della cronaca ufologica a maggio del 2012 per un avvistamento ufo davvero importante con tre foto fatto ad un oggetto a forma di disco volante. Una donna si è spaventata invece moltissimo S. Andrea del Pizzone vicino Caserta perché un oggetto volante non identificato ha compiuto delle evoluzioni e manovre inimmaginabili ed impossibili. Questa volta invece sono stati visti strani raggi luminosi. Nei pressi di Cervinia in Valle d’Aosta sono stati immortalati quelli che all’apparenza appaiono come due oggetti luminosi. A Manduria in Puglia una strana sfera si aggirava nei pressi di una scia di condensazione di un aereo ed è stata fotografata. Da Venezia in Veneto sono state inviate per l’analisi due foto in cui si vedono delle spirali piuttosto grandi su alcuni edifici, mentre a Torino nella regione Piemonte è stato visto uno stranno oggetto triangolare volante. Tutti questi casi sono stati postati sul sito ufficiale del C.UFO.M. dove, sotto la direzione del Presidente Angelo Carannante, sono stati postati esaurienti servizi sui singoli avvistamenti con analisi, indagini e risposte sulla verosimile natura degli avvistamenti. Altre immagini è possibile ammirarle su CUFOMCHANNEL canale di youtube e sulle pagine di Facebook e Twitter. In ogni caso l’elenco è in periodico aggiornamento alcune volte anche giornaliero. Ma veniamo ai singoli casi ufo, precisando che scriviamo la risposta degli esperti del C.UFO.M. solo per alcuni di essi, mentre per le risposte dove sono state fatte delle elaborazioni delle immagini rimandiamo al citato sito www.centroufologicomediterraneo.it .

ufo 310 Cervinia
Tags:
ufo
in evidenza
Terence Hill lascia Don Matteo Applauso d'addio della troupe

VIDEO

Terence Hill lascia Don Matteo
Applauso d'addio della troupe

i più visti
in vetrina
SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico

SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico


casa, immobiliare
motori
Dacia: nuovo restyling per un Duster che va sempre più...SUV

Dacia: nuovo restyling per un Duster che va sempre più...SUV


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.