A- A+
Culture

La sonda statunitense "Voyager 1", lanciata nel 1977, avrebbe lasciato il sistema solare divenendo il primo manufatto di origine umana a solcare lo spazio interstellare: è quanto si legge in uno studio della statunitense Università del Nuovo Messico, mentre la Nasa non ha commentato la notizia. Secondo gli astronomi infatti negli ultimi giorni lo spettro di radiazioni rilevato dalla sonda sarebbe radicalmente mutato, dimostrando che Voyager ha abbandonato definitivamente l'eliosfera. Tuttavia, avvertono i ricercatori, resta da accertare se la sonda si trovi ora effettivamente nello spazio interstellare oppure in una "zona cuscinetto" al di là dei confini del sistema solare: Voyager dovrebbe comunque essere in grado di continuare a trasmettere dati fino almeno al 2020.

 

astronave discovery
La stazione orbitante del film 2001 odissea nello spazio
Tags:
voyager 1sistema solarenasa
in evidenza
Terence Hill lascia Don Matteo Applauso d'addio della troupe

VIDEO

Terence Hill lascia Don Matteo
Applauso d'addio della troupe

i più visti
in vetrina
SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico

SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico


casa, immobiliare
motori
Dacia: nuovo restyling per un Duster che va sempre più...SUV

Dacia: nuovo restyling per un Duster che va sempre più...SUV


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.