A- A+
Economia


 

ikea 500

Durante la crisi non vanno soltanto i mobili low cost che, con una modica cifra, consentono di arredare tutta casa. Se avanza qualche soldo a fine mese per concedersi il lusso (di questi tempi) di una vacanza, c'è chi il break dalla monotonia quotidiana se lo prende gettonando hotel a basso costo, scandagliando internet e comparando molteplici offerte.

E così, Ikea, regina dei mobili low cost, ha deciso di gettarsi nel business degli alberghi economici, siglando un'alleanza con il colosso alberghiero Usa Marriott per un nuovo marchio di una catena di hotel per giovani, in Europa. Lo ha rivelato il quotidiano finanziario Usa Wall Street Journal.

Il nuovo brand si chiamerà Moxy e il progetto prevede l'apertura di 50 hotel nei prossimi cinque anni nel Vecchio Continente: il primo dovrebbe aprire entro un anno a Milano. A farne parte sarà una controllata di Ikea che vi investirà 500 milioni di dollari. Negli hotel non ci saranno però mobili o il design tipico del colosso dell'arredamento svedese che proporrà invece nuove tecniche di costruzione per contenere i costi.
 

Tags:
ikeaalbergo
i più visti
in evidenza
Aria fredda polare sull'Italia Fine maggio da... brividi

Meteo previsioni

Aria fredda polare sull'Italia
Fine maggio da... brividi


casa, immobiliare
motori
BMW, nuova iX xDrive50 rivoluziona il piacere di viaggiare

BMW, nuova iX xDrive50 rivoluziona il piacere di viaggiare

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.