A- A+
Economia
Alitalia, la sponda dei sindacati: Paltrinieri fa breccia negli autonomi

Ora, un serio intento di approfondire il piano

“Ho riscontrato grande apprezzamento da parte delle sigle sindacali autonome in merito al loro coinvolgimento subitaneo. Tutti, in maniera intelligente, hanno detto che vogliono approfondire e ora rimarremo  in contatto come una commissione di lavoro, spero, unita nell’intento di farcela”, dice Paltrinieri.

“Ho ricevuto – prosegue - calorose strette di mano anche per il nostro approccio di chiedere la cifra simbolica di un  euro l’anno (compenso ideale citato nel piano al fine di applicare la strategia proposta, ndr). Da parte dei piloti e del personale navigante mi sono stati portati ulteriori esempi di partners potenziali, da loro promossi, che arricchiscano ulteriormente il bouquet di idee. E questa forma di dinamismo è molto confortante”.

11211189 medium
 

Adesso, con lo stesso entusiasmo, ascolteremo le sigle confederali”, aggiunge Paltrinieri. “Molti fra i presenti mi hanno altresì detto che non vi sarebbe alcun bisogno di riscrivere il contratto di lavoro, definito buono, ma che c’è necessità di correggere altri tipi di storture. È stata altresì confermata l’esigenza di mantenere l’assetto occupazionale”.

In merito al piano, è emerso che già otto anni fa era stata posta attenzione sull’Africa in quando area strategica per Alitalia. E un importante inciso è stato fatto dal professor Antonino Galloni, che ha evidenziato un cambiamento importante nell’assetto geo strategico europeo, a favore dell’Italia: “La Germania sta spostando in maniera strutturale la propria economia sull’export di manufatti e sull’importazione di capitale umano dall’Europa dell’Est e di materie prime. Ciò restituisce all’Italia un rinnovato ruolo di motore verso il Mediterraneo e di ponte verso l’Africa, in un ottica di strategia globale europea”.

Gli occhi adesso sono rivolti al Governo. Le parole di Draghi

Cito le parole di Mario Draghi, quando dice che ‘stiamo ritrovando un nuovo senso di partecipazione allo Stato con il bisogno di ascoltare tutte le nuove idee per migliorare’ e che ‘non è il tempo di mantenere le posizioni dando il potere a chi per anni lo ha speso nel vano tentativo di mantenerlo’. “Abbiamo chiesto aiuto ai sindacati autonomi, che rappresentano la maggior parte dei lavoratori di Alitalia e riteniamo che in questo momento storico ogni parte dovrebbe essere audita. Forti dell’apprezzamento maturato oggi e della coesione riscontrata, auspichiamo altresì che  nessuno nel frattempo vada a porre condizioni capestro presso i Palazzi del Potere vanificando il nostro sforzo, nonché  lo sforzo dei lavoratori che hanno diritto di partecipare ai processi decisionali, con trasparenza e visione di ogni dettaglio”, conclude Paltrinieri.

Commenti
    Tags:
    alitaliagalaxia-amonraalitalia rilancioalitalia pianoalitalia piano rilancioalitalia galaxia-amonraalitalia sindacati
    Loading...
    Loading...
    i più visti
    in evidenza
    Francesca Lodo in lacrime I naufraghi contro Paul Gascoigne

    Caos all'Isola dei Famosi 2021. Video e foto

    Francesca Lodo in lacrime
    I naufraghi contro Paul Gascoigne


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Arrivano le nuove Alpine A110 Trackside!

    Arrivano le nuove Alpine A110 Trackside!

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.