A- A+
Economia

Il consiglio di amministrazione di Banca Etruria riunitosi oggi, oltre ad aver esaminato ed approvato i risultati semestrali al 30 giugno (risultato netto di periodo negativo per 97,8 mln di euro), ha conferito mandato al presidente Lorenzo Rosi di definire modalita' e adempimenti che possano condurre nei prossimi mesi alla trasformazione della banca in societa' per azioni. L'operazione di trasformazione, si legge in una nota, "avviene nell'ambito del processo di integrazione avviato da Banca Etruria e dovra' essere funzionale alla sua tempestiva e positiva definizione". In tal senso, il cda ha altresi' deliberato all'unanimita' la nomina di Daniele Cabiati quale nuovo direttore generale della Banca.

Il progetto di trasformazione dell'istituto in societa' per azioni, gia' illustrato nei suoi elementi essenziali all'Autorita' di Vigilanza, "e' inteso quale percorso strategico volto a favorire il rilancio di Banca Etruria nell'ambito di un programma imprenditoriale capace di coniugare l'integrazione con realta' bancarie piu' significative - ivi comprese le banche popolari - e fondi di investimento nazionali e internazionali, oltre che a favorire il rafforzamento patrimoniale della Banca e l'allargamento dell'azionariato a qualificati investitori istituzionali a tutela e valorizzazione delle migliori energie del territorio".

   In questa prospettiva, il cda ha incaricato il presidente, di dare ulteriore impulso al processo di integrazione, orientando la ricerca, oltre che verso l'individuazione di un partner industriale, anche verso primari e riconosciuti investitori istituzionali, quali fondi di investimento. In questa operazione si avvarra' di un advisor finanziario, individuato in Mediobanca, che possa assistere la Banca nella ricerca di partner per l'integrazione anche a livello internazionale.

Tags:
banca etruriacabiati
i più visti
in evidenza
Aria fredda polare sull'Italia Fine maggio da... brividi

Meteo previsioni

Aria fredda polare sull'Italia
Fine maggio da... brividi


casa, immobiliare
motori
Nissan JUKE Hybrid: efficienza e basse emissioni ma anche piacere di guida

Nissan JUKE Hybrid: efficienza e basse emissioni ma anche piacere di guida

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.