A- A+
Economia

Lo ha detto dal palco di un comizio, in piena campagna elettorale (per Gianni Alemanno sindaco di Roma). Ma non per questo l'avviso di silvio Berlusconi è meno forte: "E' assolutamente indispensabile abrogare l'Imu. Ne abbiamo ascoltate di cotte e di crude, è stato detto che era una nostra ossessione e un nostro puntiglio, ma non è vero. Siamo convinti - aggiunge - che sia un'imposta ingiusta e dannosa, perché colpisce la casa che per noi e' sacra. L'Imu ha creato preoccupazione e paura nelle famiglie, si e' mangiata la tredicesima dei lavoratori e ha comportato il deprezzamento delle case. Ora - rivendica Berlusconi - finalmente siamo riusciti a far prorogare a settembre il pagamento di giugno e abbiamo posto le basi per la sua abrogazione definitiva: un bel risultato - conclude l'ex premier - un nostro successo importante".

L'Inu non è l'unica priorità. il governo "deve approvare subito un provvedimento in cui entrino tutti i nostri punti, un decreto choc con l'abrogazione dell'Imu, il no all'aumento dell'Iva, zero tasse per le assunzioni dei giovani, stop burocrazia per le imprese. Lo sosterremo, sottolinea, affinché siano fatte bene e presto".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
berlusconiimugoverno letta
i più visti
in evidenza
Risolvi il tuo Debito: aiutate più di 300 mila persone in 12 anni di attività

Corporate - Il giornale delle imprese

Risolvi il tuo Debito: aiutate più di 300 mila persone in 12 anni di attività


casa, immobiliare
motori
Nissan svela “Ambition 2030”, 23 nuovi modelli elettrificati entro il 2030

Nissan svela “Ambition 2030”, 23 nuovi modelli elettrificati entro il 2030

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.