A- A+
Economia
Difetti al timone, 787 a rischio. Su Boeing una zavorra da 10 mln di dollari
I 787 hanno ricevuto il via libera da pochi giorni: torneranno a volare. Ma la Boeing è già costretta a imbarcare un'altra zavorra. La Federal aviation administration (Faa) ha ordinato ispezioni su 1050 aerei della serie 737. L'autorità intende accertare l'esistenza di possibili difetti nel timone che potrebbero causare "la perdita di controllo da parte dei piloti". 

Gli accertamenti si concentreranno solo su velivoli utilizzati da compagnie statunitensi, ma i 737 solcano i cieli di tutto il mondo. Il modello 737-800, ad esempio, compone l'intera flotta Ryanair. L'allarme è scattato due giorni fa, quando un Boeing 737 della Lion Air ha mancato la pista di atterraggio di Bali ed è finito in mare. Salvi i 101 passeggeri. In attesa di controlli più stringenti, per eviare ogni problema, La Faa ha chiesto la sostituzione dei pezzi difettosi: piano di coda e perni di fissaggio. Un'opera di manutenzione che potrebbe costare a Boeing 10,1 milioni di dollari, 9.627 dollari per aereo.

Per la Faa si tratta di accorgimenti che "eviteranno guasti che potrebbero ridurre l'integrità strutturale dell'aereo con conseguente perdita di controllo del velivolo". Non è quantificabile l'eventuale danno legato alla credibilità del gruppo, che, dopo i problemi legati ai 787, è costretto a incassare un'altra batosta 

 
 
 
 
Tags:
aereiboeingvolo
i più visti
in evidenza
Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

Esportazioni

Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane


casa, immobiliare
motori
Jeep Compass: grazie agli incentivi è ancora più facile sceglierla

Jeep Compass: grazie agli incentivi è ancora più facile sceglierla

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.