A- A+
Economia
Rousseff
 

L'economia brasiliana si è contratta nel terzo trimestre per la prima volta dall'inizio del 2009 deludendo ancora una volte le attese a causa della caduta degli investimenti e dell'attività industriale. Secondo i dati pubblicati dall'ufficio statistico nazionale IBGE nel periodo lunglio-settembre, il Pil del Brasile è sceso dello 0,5%, a fronte di aspettative degli economisti interpellati in un sondaggio Reuters per un calo dello 0,2%.
 
Il debole dato del trimestre (negli ultimi tre anni i dati deludono costantemente le stime) sottolinea le crescenti preoccupazioni sull'andamento dell'economia brasiliana, che ha lottato per contenere l'inflazione e rimanere competitiva negli ultimi anni, gettando un'ombra sulle proprie potenzialità guadagnate dopo un decennio di robusta crescita. Una recessione in piena regola rimane improbabile per la più grande economia dell'America Latina, ma il rallentamento evidenzia le possibilità di una debole crescita e un potenziale taglio del rating sul debito il prossimo anno, quando il presidente Dilma Rousseff cercherà un nuovo mandato.
 
Quanto alle diverse componenti del Pil, la spesa pubblica è cresciuta dell'1,2% nel trimestre e rappresenta ancora il principale motore della domanda, ma restano sempre meno spazi per nuovi stimoli a causa di risorse in diminuzione. Il settore privato non riesce a riprendersi, evidenziando un calo del 2,2%, mentre la spesa per i consumi è salita dell'1% mostrando una dinamica in rallentamento.

Tags:
brasile
Loading...

i più visti

casa, immobiliare
motori
Alfa Romeo: Giulia e Stelvio Web Edition, pensate per l’e-commerce

Alfa Romeo: Giulia e Stelvio Web Edition, pensate per l’e-commerce


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.