A- A+
Economia
Cattolica Assicurazioni avvia un progetto di innovazione condivisa con UpSens

L’obiettivo della collaborazione tra Cattolica Assicurazioni e la start-up UpSens è la costruzione di un percorso di crescita comune in grado di rispondere alle esigenze di prevenzione e di salute dei clienti all’interno della propria abitazione. Il commento di Barcarolo.

Cattolica Assicurazioni ha avviato un progetto di innovazione condivisa con UpSens, start-up di Trento specializzata nella progettazione sensoristica per il monitoraggio della qualità dell’aria. 

La collaborazione è finalizzata alla realizzazione di una nuova soluzione specifica che, attraverso sensori capaci di analizzare la qualità dell’aria, possa riconoscere e segnalare le situazioni di inquinamento ambientale, contribuendo al miglioramento della salute delle persone. La soluzione, attualmente in fase di studio insieme al partner tecnologico Fair Connect (azienda svizzera specializzata nella scelta e sviluppo di soluzioni connesse per le compagnie di assicurazione), potrebbe integrarsi con il prodotto assicurativo connesso Active Casa&Persona, recentemente lanciato da Cattolica.

A creare i presupposti di questa collaborazione è stato il Consorzio ELIS, società di consulenza e centro di formazione no profit che, grazie alla piattaforma di co-innovazione e accelerazione OPEN ITALY, ha permesso l’incontro tra le necessità di business di Cattolica e la capacità innovativa di UpSens. 

Luigi Barcarolo, Direttore Danni Auto, Insurance Analytics and Business Architecture di Cattolica Assicurazioni, ha dichiarato: "La tecnologia sta cambiando il modo di operare del settore assicurativo. Migliorare continuamente la vita delle persone, delle famiglie e delle imprese è nel Dna del nostro Gruppo e crediamo che dalla collaborazione con UpSens, start up formata da professionisti di notevole competenza, che opera all’interno di un territorio tecnologicamente all’avanguardia, possano nascere soluzioni innovative e di facile applicazione per il mercato”. 

Ketty Paller, co-fondatrice e AD di UpSens srl, ha commentato: “Per UpSens è una grande opportunità collaborare con il Gruppo Cattolica Assicurazioni, uno dei principali attori del mercato assicurativo italiano. Con loro condividiamo una grande mission: contribuire in maniera efficace al benessere delle persone. La soluzione studiata per Cattolica ha un orizzonte ambizioso: quello di potersi integrare nella loro polizza Active Casa&Persona, che mette a disposizione dei sottoscrittori un’ampia offerta di servizi e assistenza per la protezione della persona”.

Loading...
Commenti
    Tags:
    cattolica assicurazioniupsensinnovazione condivisabenessere domesticoluigi barcarolo cattolica assicurazioniluigi barcarolo direttore danni auto insurance analytics business architecture cattolica assicurazioniketty paller upsensketty palle co-fondatrice ad upsens
    Loading...
    i più visti
    in evidenza
    Clicca qui e manda il tuo meme a mandalatuafoto@affaritaliani.it
    Fase 2, gli sconfitti sono i cani Nostalgia delle uscite in lockdown

    Coronavirus vissuto con ironia

    Fase 2, gli sconfitti sono i cani
    Nostalgia delle uscite in lockdown


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    BMW X2 XDrive 25e, la prima compatta con trazione ibrida

    BMW X2 XDrive 25e, la prima compatta con trazione ibrida

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.