A- A+
Economia
Coronavirus, Ue-Italia: ecco chi ci dovrebbe salvare...

Un giorno un grande editorialista inserì in un articolo una famosa citazione, veramente appropriata per la tesi che sosteneva. Purtroppo essa non era esatta e i lettori glielo fecero notare. Era sbagliata la persona cui era attribuita, il luogo e il momento in cui era stata pronunciata e perfino il contesto storico le dava un senso diverso da quello che veniva ad avere nell’articolo del giornalista. Questi ammise l’errore con la massima eleganza immaginabile: “Lo dicevo io che qualcuno, da qualche parte, aveva detto qualcosa”.

Una cosa del genere si è verificata ieri a Bruxelles. Ecco come l’Ansa racconta l’avvenimento:

“Tutte le cancellerie Ue sembrano concordare sulla necessità di un Recovery Fund e di un Bilancio pluriennale Ue che procedano in parallelo, spiegano fonti europee. Ma l'ammontare del Fondo, i settori da finanziare e gli strumenti sono da stabilire. In particolare, il tema che si annuncia più controverso, è la ripartizione del Fondo tra prestiti e aiuti a fondo perduto”.

È come se due imprenditori si presentassero da un notaio e il risultato fosse un documento da cui risulta che essi si sono impegnati a stipulare in futuro un contratto di cui non si conosce l’importo, né chi debba versarlo, né a quale titolo, se di liberalità o di mutuo, per finalità ancora da precisare e con strumenti che rimangono ancora da stabilire. Ah beh, come diceva quello.

Quando penso che per stilare questo documento si sono scomodati personaggi importanti come la signora Merkel o Emmanuel Macron, mi rendo conto che, se volessi vendere la mia vecchia automobile del 1998, dovrei quanto meno richiedere la convocazione dell’Assemblea Generale dell’Onu. E non so se basterebbe. Infatti il trasferimento di proprietà di quel catorcio è giuridicamente ed economicamente qualcosa di più serio di ciò che è stato fatto ieri a Bruxelles.

Loading...
Commenti
    Tags:
    coronavirus ueue italiarecovery fundrecovery fund ue
    Loading...
    i più visti

    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Nissan lancia X-Trail Salomon in esclusiva per il mercato italiano

    Nissan lancia X-Trail Salomon in esclusiva per il mercato italiano

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.