A- A+
Economia
Exor, Elkann: "Avanti su Partner Re. Con noi non ci saranno licenziamenti"

"In sei anni, da quando la società ha mosso i suoi primi passi, abbiamo fatto molta strada". Il presidente di Exor, John Elkann ha aperto così l'assemblea degli azionisti della finanziaria controllata dagli Agnelli, assemblea in corso a Torino. Il manager ha spiegato infatti che "proprio questa settimana il titolo Exor ha toccato il valore record di 45,43 euro, ossia sette volte il valore di 6,15 euro da cui eravamo partiti nel 2009". Ed ancora, ha detto, "abbiamo ridotto il numero di società in portafoglio per concentrarci su ciò che è più rilevante. Abbiamo valorizzato al meglio alcuni nostri investimenti, raccogliendo le risorse per crescere ancora. Abbiamo sostenuto l'adozione di piani di sviluppo ambiziosi in tutte le nostre società, che stanno lavorando sodo per raggiungerli". "Quella che si presenta oggi davanti a voi - ha proseguito Elkann - è una società forte, snella, semplice, internazionale e soprattutto piena di energia". 

"Noi - ha aggiunto - vogliamo guardare più lontano. La visione internazionale e la diversità di esperienze del nuovo consiglio di amministrazione, che oggi siete chiamati a approvare ci aiuterà a raggiungere risultati ancora più importanti". "A voi che ci avete accompagnato in questi anni - ha proseguito ancora - rivolgo il mio ringraziamento per il sostegno che ci avete dato e per il continuo incoraggiamento. La vostra presenza al nostro fianco ci rende più forti e ci permette di pensare in grande: sappiamo dove vogliamo arrivare e, grazie alle scelte che abbiamo fatto in passato, oggi abbiamo la forza e la determinazione necessarie per farlo".

Scendendo poi nel dettaglio dei singoli dossier, il presidente Exor ha ricordato che "la società è determinata a portare avanti l'acquisizione di Partner Re". Un'acquisizione "coerente con quanto detto da noi in passato, ossia che avremmo voluto investire in una società grande, globale, redditizia, leader di settore e con una governance ben definita". "Partner Re ha queste caratteristiche ed essendo una società che vorremmo comprare al 100% diventerà società integrante per Exor e complementare alle nostre attività industriali Fca e Cnh".

 "La nostra proposta di acquisto del 12 maggio - ha detto ancora Elkann - è estremamente favorevole per gli azionisti e la società, che vogliamo mantenga il suo marchio, il proprio lavoro e le persone che lavorano". Obiettivo differente rispetto all'altra offerta con Axis Capital, che, ha detto, "servirebbe a trovare sinergie, che in queste società significa meno persone. Riteniamo, invece, che l'obiettivo di Partner Re con noi è di crescere".

Tags:
exorelkannfiat
i più visti
in evidenza
Berardi ciliegina dello scudetto Leao deve 20 mln allo Sporting

Le mosse del Milan campione

Berardi ciliegina dello scudetto
Leao deve 20 mln allo Sporting


casa, immobiliare
motori
Al via le consegne di Alfa Romeo Tonale

Al via le consegne di Alfa Romeo Tonale

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.