A- A+
Economia
FERRARI 458 (1)

Giornata di risultati e premi per la Ferrari. Il Cavallino rampante ha chiuso il 2012 con 7.318 vetture omologate consegnate alla rete (+4,5% rispetto al 2011) e un fatturato di 2,433 miliardi di euro (+8%). Per la rossa è l'anno migliore 66 anni di storia.  Tutti i principali indicatori economici hanno superato i limiti stabiliti nel 2008, nonostante lo scenario economico mondiale decisamente peggiorato.

I dati registrano una crescita del 12,1% per il risultato della gestione ordinaria, arrivato a quota 350 milioni di euro - con un utile netto che sfiora i 244 milioni di euro (+17,8%) e un Ros che si conferma con il 14,4% ai livelli delle migliori aziende del settore del lusso. Lo scenario è completato dai significativi investimenti effettuati negli ultimi dodici mesi, che, includendo la Ricerca e Sviluppo portata a conto economico, raggiungono complessivamente la cifra di 324,3 milioni di euro (erano 280 milioni di euro nel 2011). Si tratta di un valore totalmente autofinanziato anche grazie alla grande capacità dell'Azienda di generare cassa, tendenza in atto da tempo e confermata anche per il 2012 con una posizione finanziaria netta di oltre un miliardo di euro. "E' motivo di grande orgoglio per tutti noi chiudere un anno con simili risultati - ha commentato il presidente della Ferrari Luca Cordero di Montezemolo - pur in presenza di un contesto non certo favorevole in tanti Paesi europei se non addirittura ostile, come nel caso dell'Italia".

I risultati 2012 sono in linea con il piano di distribuzione geografica delle vendite, in una suddivisione paritaria fra America, Asia e Europa con Medio Oriente. Record di vendite negli Usa dove sono state superate per la prima volta le 2000 consegne, con un aumento del 14,6% (2.058 incluso il Canada). In Europa molto bene la Gran Bretagna che cresce del 20,4% (673 vetture), la Svizzera (+17,4%, 357), e la Germania (+8,2%, 750), che si conferma il mercato piu' importante nel Vecchio Continente, con gli altri principali Paesi che chiudono in linea con il 2011. Di segno totalmente opposto il risultato italiano: pur comportandosi meglio della media del settore, che ha registrato un calo del 60%, la Ferrari ha chiuso lo scorso anno con 318 consegne alla rete, -46% rispetto al 2011.

Tags:
ferrarimontezemolobrand
i più visti
in evidenza
Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

Esportazioni

Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane


casa, immobiliare
motori
Stellantis, successo confermato al Company Car Drive 2022

Stellantis, successo confermato al Company Car Drive 2022

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.