A- A+
Economia
Fiat, a Termoli i motori Alfa: stop alla cig e 50 assunzioni

Nuova vita per lo stabilimento Fca di Termoli (Cb) che produrra' due nuovi motori per Alfa Romeo. Lo ha annunciato l'ad di Fca, Sergio Marchionne, ai dipendenti dell'impianto molisano. I motori in questione  (un 4 cilindri a benzina e un 6 cilindri di derivazione Ferrari sviluppati in modo specifico per Alfa Romeo) saranno montati sulle future Alfa Romeo, "fondamentali per il rilancio del marchio a livello internazionale".

La capacita' produttiva installata sara' di oltre 200mila motori, in grado di soddisfare circa la meta' dei volumi previsti nel piano Alfa Romeo al 2018. Nel complesso, tra costi di progettazione, sviluppo e ingegneria dei motori e la costruzione delle nuove linee, si tratta di un investimento di oltre mezzo miliardo di euro; i lavori verranno ultimati nel giro dei prossimi sei mesi. L'avvio produttivo dei due motori - informa una nota - permettera' di azzerare la cassa integrazione a Termoli, dove attualmente lavorano 2.400 persone; inoltre, "nei prossimi mesi verranno assunti 50 giovani per ruoli strategici, legati anche alla necessita' di avviare i terzi turni su alcune aree dei cambi".

 Parole di grande apprezzamento sono state da Sergio Marchionne ai dipendenti dello stabilimento di Termoli che produrra' due nuovi motori per Alfa Romeo. "Questo progetto ad alta tecnologia e' parte integrante della scommessa Alfa Romeo - ha detto - E' stato assegnato a voi proprio per le vostre capacita' tecniche. Questa e' la vostra opportunita' di dimostrare al mondo il livello di know-how tecnologico che siete in grado di raggiungere".

La visita dell'amministratore delegato allo stabilimento molisano e' stata anche l'occasione per celebrare i trent'anni del motore Fire, prodotto a Termoli dal marzo del 1985 in venti milioni di unita'. Davanti ai lavoratori di una fabbrica di motori e trasmissioni, che raramente finisce sotto i riflettori dei media, Marchionne ha concluso il proprio intervento dicendo: "Consideratelo un punto d'orgoglio. In una societa' dove spesso la forma conta piu' della sostanza, voi siete il simbolo di tutti coloro che lavorano in silenzio e con serieta', di chi alle parole preferisce i fatti, di chi si impegna per risolvere i problemi. Siete un esempio di quei valori su cui abbiamo fondato Fca: il senso del dovere, l'etica del lavoro, la generosita' nei momenti duri e il coraggio di spendersi in prima persona quando ce n'e' bisogno".

Intanto, in mattinata Fiat Chrysler Automobiles ha annunciato che lancera' un prestito obbligazionario senior unsecured per 3 miliardi di dollari Usa, in una o piu' serie, subordinatamente alle condizioni di mercato. "Le obbligazioni - si legge nel comunicato - avranno rango pari a quello del debito non subordinato in essere e futuro di Fca e grado superiore rispetto a ogni debito di Fca che per le condizioni che lo regolano sia subordinato alle obbligazioni". Fca intende impiegare il ricavato dell'offerta obbligazionaria per le generali esigenze del gruppo che potranno includere il rimborso o il rifinanziamento delle obbligazioni della sua controllata Fca Us Llc.

Tags:
fiattermolialfa romeosergio marchionneassunzioni fiatfca
Loading...

i più visti

casa, immobiliare
motori
Gladiator: design autenticamente Jeep

Gladiator: design autenticamente Jeep


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.