A- A+
Economia
Governo, scelta sul Def "in bianco" è da dimissionari. I conti non tornano
Giorgetti e Meloni

Def, i provvedimenti "una tantum" e i rinnovi promessi a Bruxelles. Potrebbero costarci 19 mld

Cresce l'attesa per il Def, oggi è la giornata decisiva per la presentazione del Documento di economia e finanza. Il Tesoro sta seriamente valutando l'ipotesi di seguire la scia utilizzata in precedenza solo in due occasioni, ma in circostanze molto diverse rispetto a quelle attuali. Se verranno resi noti, infatti, solo i dati di tendenza dei conti pubblici - si legge su Il Corriere della Sera - si seguirebbero le orme dell'esecutivo Paolo Gentiloni nell’aprile del 2018 e di Mario Draghi nel settembre del 2022. Ma in quei due casi si trattava di governi dimissionari, dopo elezioni che avevano del tutto cambiato il quadro politico. In questo di un governo saldamente in sella con tre anni e mezzo di vita davanti. Ciò che dovrebbe saltare all’occhio nel Def annunciato oggi in Consiglio dei ministri, è che esso somiglia — per vari aspetti — alla nota di aggiornamento (Nadef) varata dallo stesso governo circa sei mesi fa.

Leggi anche: Giorgetti: "Nessuna manovra correttiva. Rispetteremo obiettivi della Nadef"

Leggi anche: Governo, tecnici contro il Def in bianco: "Non indicare cifre è un pericolo"

Il governo oggi dovrebbe pubblicare un dato di deficit per quest’anno fra il 4,3% e il 4,8% del Pil. Non sopra. Il passaggio successivo - prosegue Il Corriere - è però capire cosa implichi davvero un dato di bilancio a legislazione invariata oggi in Italia. La legge di bilancio attualmente in vigore per il 2024, dunque il dato di deficit per quest’anno, contiene infatti dei provvedimenti che sul piano legale decadono dopo dicembre prossimo. A legislazione invariata, come espressa nei dati tendenziali che dovrebbero essere pubblicati oggi dal governo, l’impatto sul deficit di una serie di provvedimenti "una tantum" sparisce a partire dal 2025. Eppure su di esse resta l’impegno politico del governo al rinnovo per il 2025. Potrebbe costarci fino a 19 mld.






in evidenza
Oscar del Libro 2024, Perrino: "Ho fondato affaritaliani.it perché non sopportavo più le mani della finanza sui giornali"

La kermesse pugliese che apre la stagione "Borgo in Fiore"

Oscar del Libro 2024, Perrino: "Ho fondato affaritaliani.it perché non sopportavo più le mani della finanza sui giornali"


motori
FIAT e Pigna lanciano 'The Color Energy': Colore e Sostenibilità

FIAT e Pigna lanciano 'The Color Energy': Colore e Sostenibilità

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.