A- A+
Economia
Il Giro d'Italia è stato finanziato con i fondi del Pnrr. La volata da 1,5mln
Filippo Ganna si ritira dal Giro d'Italia 2023 (foto Lapresse)

Giro d'Italia e fondi Ue: nuovo scandalo sui soldi del Recovery

Mentre il ministro Fitto continua a ribadire che "i progetti per il Pnrr sono impossibili da realizzare", arriva la notizia di un nuovo paradosso tutto italiano: l'ultima tappa del Giro d'Italia verrà finanziata con i fondi Ue. Da una parte - si legge sul Fatto Quotidiano - non riusciamo a utilizzare le risorse, tanto che l’Europa ci bacchetta e il governo Meloni sembra pronto ad abdicare a una serie di progetti chiave. Dall’altra, però, abbiamo talmente tanti soldi da spendere, da buttarli in una serie di piccole o piccolissime iniziative che nulla dovrebbero centrare con un macropiano di investimenti strutturali per il futuro del Paese. Come, per l’appunto, l’organizzazione di una tappa ciclistica.

Leggi anche: Fitto: "Pnrr da smantellare". Poi nega tutto. Salvini lo smentisce. Bufera

Leggi anche: "Caro affitti? Non diventi un talk show: dalla politica serve responsabilità"

Il gran finale del Giro d’Italia, domenica 28 maggio, - prosegue il Fatto - sarà quindi di nuovo a Roma. La maglia Rosa incoronata sulla via dei Fori imperiali. E poi villaggi, concerti, mostre: la grande bellezza per il Giro d’Italia, alla modica cifra di 1,7 milioni. Grazie ai soldi del Pnrr, con tanto di contratto tra il Campidoglio e Rcs, e sopra l’intestazione: "Finanziato dall'Unione europea – Next Generation EU". Il Comune ha stipulato un contratto con Rcs: solo la volata sui Fori Imperiali costerà 1,5 milioni di euro e tutto sarà finanziato dall'Europa. 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
giro d'italiapnrr





in evidenza
Ferragni-Fedez, ritorno di fiamma? "Chiara mi ha detto che..."

Rumor

Ferragni-Fedez, ritorno di fiamma? "Chiara mi ha detto che..."


motori
Stellantis sfida i pregiudizi sull'elettrico con un nuovo format TV

Stellantis sfida i pregiudizi sull'elettrico con un nuovo format TV

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.