A- A+
Economia
Ima, il 45% del colosso di Vacchi alla banca americana di Buffett e Dell
Warren Buffett
Lapresse

Buffett e Dell spingono la crescita dei macchinari di Ima

"Sarà la Bdt & Msd Partners ad affiancare la bolognese Ima — tra i principali player mondiali nelle macchine automatiche per il confezionamento con 2 miliardi di ricavi— nella nuova fase di crescita". Lo scrive oggi il Corriere della Sera. Una società di consulenza e investimento statunitense, legata a miliardari come Warren Buffett, ha accettato di acquistare una quota del 45% del produttore italiano di macchinari IMA in un'operazione che valuta l'azienda circa 6,5 miliardi di euro, secondo quanto riferito da persone a conoscenza della questione.

L'investimento di BDT & MSD Partners è un segno delle sue ambizioni di dealmaking e l'ultima transazione di grandi dimensioni avvenuta in un mercato altrimenti lento. "Riteniamo che la visione a lungo termine e la profonda esperienza di BDT & MSD nel sostegno alle imprese familiari ne facciano un partner ideale per aiutarci a raggiungere questi obiettivi e ad accelerare la crescita globale, anche nel mercato statunitense", ha dichiarato Alberto Vacchi, presidente e amministratore delegato di IMA.

L'operazione di IMA rappresenta un'uscita per l'attuale finanziatore di private equity BC Partners e segna la seconda vendita della società nell'ultima settimana, dopo aver accettato di cedere ad Apollo Global Management una quota di minoranza nel rivenditore statunitense di prodotti per animali domestici PetSmart. BC Partners raddoppierà il suo investimento in IMA dopo aver acquisito una quota del 45% nel 2020, ha dichiarato una delle persone coinvolte.

Secondo i dati di Standard & Poor's, la transazione di IMA è una delle più grandi avvenute in Europa fino ad oggi, in un momento in cui l'aumento dell'inflazione e le preoccupazioni per lo stato dell'economia generale hanno pesato sulle operazioni di compravendita. Le società di buyout sono state particolarmente colpite, poiché il costo del debito utilizzato per finanziare le operazioni è aumentato in modo significativo.

Fondata nel 1961, IMA progetta e produce macchine per il trattamento e il confezionamento di prodotti farmaceutici, cosmetici e alimentari. L'azienda è di proprietà della ricca famiglia italiana Vacchi, che l'ha costruita attraverso una serie di acquisizioni. BC Partners ha investito in IMA durante le prime fasi della pandemia di Covid-19 nel 2020, in un'operazione che ha valutato il capitale di IMA a circa 3 miliardi di euro, come riportato in precedenza dal Financial Times. Secondo un comunicato stampa, nel 2022 l'azienda aveva un fatturato di 2 miliardi di euro.

"L'azienda è ampiamente considerata un gioiello del mondo manifatturiero in Europa e nel Nord Italia", ha dichiarato Stefano Ferraresi, partner di BC Partners, in un'intervista al Financial Times.
 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
buffettimavacchi





in evidenza
Perrino: "Pierina personaggio ingombrante. Ecco perchè prende corpo un'altra ipotesi di indagine"

Rai, il direttore di Affaritaliani.it a Ore 14

Perrino: "Pierina personaggio ingombrante. Ecco perchè prende corpo un'altra ipotesi di indagine"


motori
Lamborghini e Lavazza: nuova partnership per l’eccellenza italiana

Lamborghini e Lavazza: nuova partnership per l’eccellenza italiana

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.