A- A+
Economia
Gupta ad Affaritaliani: "L'Italia prenda esempio da Marchionne"

In un mercato globalizzato piccolo non è bello. "Con Marchionne la Fiat ha capito che doveva cambiare. E lo stesso ha fatto Autogrill, diventato ormai un gruppo globale". Lo afferma ad Affaritaliani.it Anil K. Gupta, uno dei massimi esperti di mercati emergenti, nel corso di un incontro organizzato da The European House-Ambrosetti.

Per resistere in un mondo sempre più interconnesso, "le imprese devono capire quali sono i vantaggi dell'essere italiani". Ma non basta migliorare il prodotto e aumentare il fatturato: "La crescita organica non è sufficiente. Servono acquisizioni. Come hanno fatto Autogrill e Fiat". 

C'è posto solo per i giganti? Gupta, professore dell'Università del Maryland inserito da The Economist tra le "rising superstar", lascia una porta aperta anche alle Pmi. La capacità di concorrere a livello globale "dipende dal tipo di settore. Le piccole imprese possono superare le barriere e diventare globali più facilmente risepetto a 20-30 anni fa". Un esempio? "WhatsApp ha 500 mila utenti, ma un numero contenuto di dipendenti. Ha avuto enorme successo. La globalizzazione non è un ostacolo, anche se in alcuni settori sarà inevitabile accorparsi". 

GLI EMERGENTI RUGGISCONO ANCORA - Nel corso della sua relazione, Gupta dipinge l'economia globale con la teoria darwiniana: "Se cambia l'ambiente, dobbiamo cambiare anche noi". E la mutazione sarà forte: se nel 2012 solo un terzo del Pil mondiale arriva dai Paesi emergenti, il professore di origini indiane prevede che, entro il 2025 la quota salirà oltre il 50%

I mercati emergenti, quindi, nonostante la frenta, continuano a correre. "La velocità di crescita - nota Gupta - resta due volte e mezzo quella delle economie mature. Alcuni Paesi si fermeranno. Ma Cina, India e Indonesia continueranno ad avanzare in modo significativo". Trainando la crescita globale: "Nei prossimi 5 anni il Pil mondiale avanzerà a un tasso pari o leggermente superiore al 3,5% annuo"

"RIPENSARE LA STRATEGIA GLOBALE"- Le imprese dovranno fare i conti con un nuovo mondo. E puntare su due basi: "Piattaforme globali e soluzioni personalizzate". Con una rivoluzione: "L'innovazione deve essere guidata dalle caratteristiche dei Paesi emergenti, che rappresentano l'80% della popolazione mondiale". L'esempio è IBM, che in soli 4 anni è passata da 9 mila e 140 mila dipendenti in India. In sostanza la multinazionale è, di fatto, la seconda impresa indiana alle spalle di Tata.

COME CAMBIA L'ORGANIZZAZIONE AZIENDALE - L'attuale schema organizzativo, con una sede centrale a dettare la linea, le business unit, e le filiali nazionali è già vecchio. Il percorso indicato da Gupta va verso una struttura che affida deleghe sempre maggiori ai Ceo nazionali, capaci di adattarsi alle esigenze locali. "Non sarà più la sede centrale a imporre le direttive. E' un'evoluzione che potrà compiersi in 5-7 anni". Alcune multinazionale lo hanno già capito: "IBM, GE, Unilever, P&G, Goolge, Siemens".

VERSO UNA NUOVA BANCA - Il nuovo panorama impatterà anche sul sistema bancario. "Il settore è molto variegato", afferma Gupta. "Le banche retail sono sostanzialmente locali. Per diventare multinazionali servono investimenti massicci. Nel prossimo decennio, quindi, saranno ancora poche le banche retail multinazionali. Diverso è il discorso per le banche d'investimento, che già sono diventate internazionali".

The European House-Ambrosetti -  L’incontro rientra in un ciclo di dirette web che The European House-Ambrosetti offre nell'ambito dei servizi di aggiornamento per il top management. “Tramite i webinar” spiega Gianluca Consonni, partner Ambrosetti e responsabile del servizio, “i manager hanno l'opportunità di ascoltare e porre domande ad esperti internazionali sui temi più attuali e rilevanti per le aziende, senza doversi allontanare dal proprio posto di lavoro, direttamente da pc o iPad. Nouriel Roubini (Economista), John Hennessy (Presidente Stanford University), Peter Sutherland (Presidente Goldman Sachs) sono solo alcuni degli speaker degli ultimi mesi. Un Servizio in grande crescita, grazie alla ricchezza del programma e ad una piattaforma tecnologica innovativa molto apprezzata dai partecipanti”.

 

Tags:
ambrosettiimpreseglobalizzazione
i più visti
in evidenza
Aria fredda polare sull'Italia Fine maggio da... brividi

Meteo previsioni

Aria fredda polare sull'Italia
Fine maggio da... brividi


casa, immobiliare
motori
Nuovo ŠKODA KAROQ: design più raffinato e miglior efficienza

Nuovo ŠKODA KAROQ: design più raffinato e miglior efficienza

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.