A- A+
Economia

L'arresto di monsignor Nunzio Scarano, addetto APSA (Amministrazione del Patrimonio della Sede Aspostolica) suscita perplessità in Vaticano. C'è infatti chi si chiede come mai la Santa Sede non abbia sollevato l'immunità (ossia il divieto di ingerenza) che spetta agli Enti Centrali della Santa Sede secondo l'art. 11 del Concordato.

Nel caso dell'APSA la questione non si è mai presentata: ma negli anni '80 fu quest'articolo e quest'interpretazione a salvare Paul Marcinkus, finito invischiato nel crac dell'Ambrosiano. Poi nei primi anni 2000 la Cassazione italiana ha cambiato opinione, ma la Santa Sede è rimasta saldamente ancorata all'interpretazione che nel 1984 aveva salvato l'allora presidente dello IOR, poi esiliato nel 1990 in America e senza promozione cardinalizia.

La domanda quindi è: la Santa Sede è disposta a rischiare un nuovo “caso Marcinkus” per difendere monsignor Scarano? È da vedere. Stando alle agenzie, secondo quanto è emerso, l'inchiesta riguarda una serie di atti di corruzione per far rientrare in Italia dalla Svizzera 20 milioni di euro. Soldi, a quanto pare, di amici di Scarano.

Il monsignore è uno che conosce il denaro e sa che non dorme mai. Prima di diventare sacerdote ha lavorato alla Banca d'America. E al momento è indagato per riciclaggio dalla Procura di Salerno per riciclaggio. Si parla di somme di denaro in assegni da 10mila euro ciascuno, ufficialmente contabilizzate come donazioni per ripianare i debiti di un'immobiliare a Salerno, in realtà riciclate, secondo l'accusa formulata dal PM Elena Guarino. Questo perché, secondo l'accusa, il denaro veniva restituito in contante agli imprenditori che avevano effettuato le 'donazioni'.

Antonino D'Anna

Tags:
scaranosalernoimmunitàiorvaticano
i più visti
in evidenza
Fedez e J-Ax, pace fatta "Un regalo per Milano e..."

La riconciliazione

Fedez e J-Ax, pace fatta
"Un regalo per Milano e..."


casa, immobiliare
motori
Marco Antonini (Citroen) vince il Ceo For Life Award Italia

Marco Antonini (Citroen) vince il Ceo For Life Award Italia

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.