A- A+
Economia
Leonardo, Thales Alenia Space costruirà 298 satelliti per Telesat: $3 miliardi

Leonardo: Thales Alenia Space costruirà 298 satelliti per Telesat, accordo del valore di circa 3 miliardi di dollari

La compagnia satellitare canadese Telesat ha incaricato Thales Alenia Space di costruire circa 300 satelliti per telecomunicazioni in orbita bassa (Leo) in un accordo del valore di circa 3 miliardi di dollari, con il primo lancio atteso tra circa due anni. Thales Alenia Space (Tas) è una joint venture tra l'italiana Leonardo e la francese Thales.

I satelliti Leo operano 36 volte più vicini alla Terra rispetto a quelli tradizionali, quindi impiegano meno tempo per inviare e ricevere informazioni, permettendo un servizio a banda larga migliore e più veloce anche in aree remote.

La nostra joint venture Thales Alenia Space dimostra ancora una volta solidità e credibilità con la firma del contratto per la realizzazione della costellazione satellitare Lightspeed - ha dichiarato Alessandro Profumo, Amministratore Delegato di Leonardo -, quasi 300 satelliti in orbita bassa che utilizzano tecnologie innovative, per fornire servizi professionali ad alte prestazioni a banda larga in tutto mondo. La consolidata collaborazione delle industrie spaziali di Italia e Francia, orientata all’eccellenza e al raggiungimento di una leadership internazionale, ci ha portato oggi ad assicurarci questo importante progetto. Lo sviluppo sostenibile dipenderà sempre di più dalla possibilità di essere connessi in modo sicuro e affidabile, superando diseguaglianze e barriere. L’accordo di oggi pone Thales Alenia Space e Telesat al centro di uno degli snodi principali del processo di digitalizzazione”.

"Siamo estremamente ottimisti sull'opportunità di entrare nel mercato - ha detto in un'intervista Dan Goldberg, presidente e amministratore delegato di Telesat - e conquistare la domanda in forte aumento di connettività a banda larga globale".

"Inizieremo a lanciare i nostri primi satelliti tra circa due anni. Saremo in servizio alle latitudini più elevate alla fine del 2023, e poi avremo un servizio globale completo nel 2024 Goldberg.Thales Alenia Space costruirà i primi 13 satelliti nello stabilimento di Tolosa - ha detto in un'intervista Hervé Derrey, presidente e Ceo di Tas -. I satelliti di Telesat creeranno un "nuovo programma rivoluzionario di costellazioni che supererà tutti i programmi esistenti e finora concepiti".

Telesat si sta muovendo nel nuovo regno competitivo delle reti Leo con l'obiettivo di servire i cosiddetti clienti aziendali che includono operatori mobili, governi, aerei e compagnie di navigazione

"Questo non è un player a banda larga per i consumatori", ha detto Goldberg. La maggior parte dei concorrenti Leo - che include SpaceX di Elon Musk, e la sua costellazione Starlink, e la Blue Origin di Jeff Bezos con il Progetto Kuiper - è focalizzata sul mercato dei privati. "Il finanziamento sarà finalizzato nei prossimi mesi", ha continuato Goldberg, aggiungendo che circa 2 miliardi di dollari sarà equity e 3 miliardi di dollari debito per il progetto totale da 5 miliardi di dollari. La società privata Telesat è di proprietà di Canada's Public Sector.

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    alessandro profumoleonardothales alenia space
    i più visti
    in evidenza
    CDP, ospitato FiCS a Roma Gorno Tempini: “Agire come sistema unico”

    Corporate - Il giornale delle imprese

    CDP, ospitato FiCS a Roma
    Gorno Tempini: “Agire come sistema unico”


    casa, immobiliare
    motori
    Stellantis lancia il nuovo Scudo e Ulysse anche 100% elettrici

    Stellantis lancia il nuovo Scudo e Ulysse anche 100% elettrici

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.