A- A+
Economia

 

 

microfono Pd

Misure per attrarre investimenti e accelerare lo sviluppo, modifiche per favorire l'aumento delle pensioni e la soluzione del problema degli esodati, proposte per allargare il cuneo fiscale e agevolare le imprese. Sono i capitoli principali degli emendamenti alla legge di stabilita' che presentera' il Partito democratico

. Il relatore in commissione Bilancio del Senato, Giorgio Santini, li ha illustrati in un incontro con i giornalisti a palazzo Madama. In tutto il Pd presentera' circa 600 proposte di modifica al testo che dovrebbe arrivare in Aula tra il 18 e il 20 novembre. "Lo sviluppo dovra' essere il capitolo qualificante del provvedimento - ha detto Santini -. Si deve accelerare e irrobustire la crescita".

Taglio del cuneo fino a 28mila euro - Uno degli emendamenti  prevede la riduzione della platea dei beneficiari del previsto taglio al cuneo fiscale entro l'aliquota corrispondente a un imponibile di 28 mila euro annui.  "Puntiamo a ottenere un'unica erogazione su base annuale della riduzione fiscale".

Sanatoria per "cartelle" e vendita spiagge  - "Rottamazione" delle cartelle esattoriali, con una sanatoria totale o parziale aplicata sulle sanzioni e una "sdemanializzazione" delle aree dove insistono gli stabilimenti balneari nelle zone a piu' alto interesse turistico. Sono queste le due principali fonti di copertura delle misure contenute nella Legge di stabilita' proposte dagli emendamenti che i senatori del Pdl stanno mettendo a punto in queste ore. Dalla sola cessione delle aree demaniali si attendono almeno 4-5 miliardi, spiega il relatore in Commissione Bilancio Antonio D'Ali', mentre per quanto riguarda la rottamazione delle cartelle esattoriali "l'analogo provvedimento adottato nel 2002 su una quota del 25% ha portato a un gettito del 400 milioni".

Destinare il recupero dell'evasione al taglio del cuneo - Destinare al taglio del cuneo fiscale nel triennio i proventi della lotta all'evasione fiscale e i capitali che rientreranno dall'estero. Queste somme, ha spiegato, serviranno a riportare la platea dei beneficiari del taglio del cuneo fiscale dal tetto dei 28 mila euro proposti per il 2014 ai 55 mila euro attualmente previsti dal ddl.

Detrazioni Imu in calcolo Tasi  - Il meccanismo delle detrazioni gia' previsto dall'Imu verra' reintrodotto anche nel calcolo della Tasi, in una quota proporzionale alle nuove aliquote applicate.  "E' scolpito nella roccia che la Tasi non dovra' costare piu' dell'Imu", ha aggiunto Santini.

Pensioni, contributo solidarieta' da 90mila euro anno  - Reintrodurre l'indicizzazione delle pensioni per i trattamenti dai 2.000 ai 3.000 euro con "un meccanismo piu' incisivo del contributo di solidarieta' del 5% che parta da chi riceve 90mila euro annui", e non da 150mila euro come prevede il testo attuale.  Giorgio Santini ha aggiunto: "Vogliamo recuperare in parte la deindicizzazione. Farlo del tutto avrebbe un onere troppo alto", pari a circa 800 milioni di euro. Per non incorrere nella censura della Corte Costituzionale, i maggiori introiti, ha sottolineato, verranno destinati a rimanere nell'ambito del sistema previdenziale.

Pensione ai licenziati over 62  - Permettere ai lavoratori licenziati over 62 di accedere alla pensione calcolata sui contributi versati. "E' uno strumento che deve essere usato con molta parsimonia - ha detto il relatore Pd in commissione Bilancio - ma che puo' essere utile anche per ridurre la spesa per gli ammortizzatori sociali".

Rimpiazzare 'ex esodati' con esclusi  - Gli esodati rimasti esclusi dalle tutele previste dalla legge, potranno accedere ai benefici rimpiazzando coloro che hanno trovato una nuova occupazione. E' questo il senso dell'emendamento che il Pd intende presentare al ddl stabilita' in commissione Bilancio del Senato. "Tutti i vuoti dovranno essere riempiti da chi e' rimasto fuori - ha detto Santini - Si deve rispondere all'urgenza. Questo ci permettera' di integrare qualche migliaio di esclusi".

Vendere immobili dello Stato per 3 mld  - Dalla cessione del patrimonio immobiliare dovranno arrivare in tre anni circa 3 miliardi di euro contro 1,5 mld di incassi previsti dal testo attuale del ddl stabilita'. "Dobbiamo irrobustire la vendita degli immobili pubblici secondo un piano che prevede alienazioni per 500 milioni nel 2014, 1 mld nel 2015 e 1,5 nel 2016", ha detto il relatore del Pd, Giorgio Santini.

Reddito inclusione ai senza lavoro - Un reddito di sostegno all'inclusione attiva sul modello di quello presentato dal ministro del Welfare, Enrico Giovannini, con l'obiettivo di reinserire le persone "nel circolo lavorativo". I destinatari, ha spiegato il relatore, saranno "coloro che non hanno reddito, a partire a coloro che hanno figli minori e che non rientrano in nessuno strumento di sostegno finora previsto".

Tags:
legge di stabilitàpensionitassecuneo fiscale
i più visti
in evidenza
Festival Economia: "Professione Manager" Perrino ospita Scaroni e Fiorani

Il direttore di affaritaliani a Trento

Festival Economia: "Professione Manager"
Perrino ospita Scaroni e Fiorani


casa, immobiliare
motori
Arriva in Italia nuova Kia Niro, silenziosa ed ecologica

Arriva in Italia nuova Kia Niro, silenziosa ed ecologica

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.