A- A+
Economia

 

camusso angeletti bonanniAngeletti, Camusso, Bonanni

 

Sindacati in piazza contro la legge di stabilita': Cgil Cisl Uil e Ugl hanno annunciato che a novembre si terranno scioperi di quattro ore con manifestazioni gestite a livello territoriale.

I sindacati, ha riferito il leader della Uil Luigi Angeletti, intendono rilanciare la piattaforma convenuta con la Confindustria che prevedeva di ridurre le tasse reperendo risorse dalla riduzione degli sprechi nella Pubblica Amministrazione.

"Ci hanno obbligato a mettere in campo la nostra forza per ottenere un cambiamento della legge di stabilita' attraverso il dibattito parlamentare".

La decisione e' stata presa infatti per protestare contro la legge di stabilita', giudicata da loro insufficiente per agganciare il treno della ripresa.

 

 

Giorgio Squinzi (4)Giorgio Squinzi

E al viceministro dell'Economia Stefano Fassina che ha definito lo sciopero "un errore", ha prontamente replicato il segretario generale della Cgil Susanna Camusso: "E' un errore fare una legge di stabilita' che non e' nel segno del cambiamento e non ha messo il lavoro al centro". Sulla stessa lunghezza d'onda, il leader della Cisl Raffaele Bonanni: lo sciopero e' stato indetto contro "il partito della spesa pubblica, il vero gruppo che blocca la possibilita' di crescita del Paese".

E proprio in vista dell'esame della legge di stabilita' da parte delle Camere, arriva l''invito del presidente di Confindustria Giorgio Squinzi: "Ho espresso il forte timore che nella fase di passaggio di conversione della legge di stabilita' non saltino fuori le porcherie, le porcate del passato. Mi auguro che questo non succeda", ha affermato aggiungendo che "stiamo dando con forza il nostro messaggio al governo".

Intanto il presidente del Consiglio Enrico Letta ha cosi' ammonito: "In questi mesi ho imparato che si blocca tutto quando non si scioglie alla radice il problema dei cosiddetti concerti, quando non si riesce a dire 'no' a un ministero. La prima cosa e' quella di stilare le priorita' e dire chi comanda. Meno concerti ci sono e piu' una cosa funziona". "Bisogna partire sciogliendo una serie di nodi", ha aggiunto Letta, "stabilire le gerarchie, chi comanda".

Tags:
legge di stabilitàmanovracgilcisluilsciopero

i più visti

casa, immobiliare
motori
Mustang Mach-E: Il primo SUV completamente elettrico di Ford

Mustang Mach-E: Il primo SUV completamente elettrico di Ford


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.