A- A+
Economia

Le borse europee chiudono deboli, con Milano e Madrid in forte calo, per le tensioni in Portogallo e per la riforma dell'energia in Spagna, che pesa sui titoli delle utility. Francoforte termina in rialzo dello 0,66% a 8.212,77 punti, trainata dalle rassicurazioni della Federal Reserve, che ha promesso una politica monetaria accomodante ancora a lungo. Londra e' piatta con l'indice Ftse 100 in rialzo dello 0,02% a 6.544,94 punti, mentre cede lo 0,36% a 3.855,09 punti Parigi. A Milano l'indice Ftse Mib lascia sul terreno l'1,57% a 15.430,57 punti. Su Piazza Affari pesano l'instabilita' della maggioranza di governo e il declassamento di alcune partecipate statali effettuato ieri da Standard & Poor's come conseguenza del downgrade dell'Italia. A picco Madrid che perde il 2,32%, trainata al ribasso dalle ingenti vendite sui titoli del comparto energetico. Anche Lisbona arretra dell'1,09%.

Dopo una mattinata oscillante, la Borsa di Milano ha esteso le perdite nell'ultima fase di contrattazioni, di pari passo con la risalita dello spread Btp/Bund sui 300 punti.  Sul listino, scivolano le banche e alcuni titoli di peso come Enel (-4,71%) e Telecom (-4,73%); tra i pochi segni positivi, Stm (+2,86%), Fiat (+0,43%) ed Eni (+0,38%).

Nel comparto bancario, penalizzato dall'impennata dello spread, scendono le 'big' Intesa Sanpaolo (-2,25%) e Unicredit (-1,61%), ma anche Mps (-2,1%) e le popolari (Bpm -3,42% e Bper -3,01%). Giu' Enel (-4,71%), Terna (-2,25%) e Snam (-2,02%) dopo il taglio di rating incassato da Standard&Poor's, che ha declassato alcune delle partecipate statali. Scivolone per Telecom (-4,73%) dopo che l'Agcom ha annunciato il taglio dei prezzi per l'affitto della rete in rame. Ribassi anche nel comparto industriale, con Pirelli a -2,49% e Finmeccanica -2,45%. In rosso il lusso (Ferragamo -0,32%, Tod's -0,17%), Atlantia (-3,61%) e Autogrill (-2,78%). Sale, in controtendenza, Parmalat (+1,23%). Fuori dal Ftse Mib, Rcs cede il 3,07% e scende a 1,232 euro per azione (il prezzo di esercizio dei diritti relativi alla ricapitalizzazione e' fissato a 1,235 euro e chi ha acquistato ieri potra' sottoscrivere le azioni entro martedi' 16); in calo Prelios (-1,46%), che dovrebbe avviare l'aumento di capitale lunedi' 22 luglio.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
mercatiborsaspread
i più visti
in evidenza
La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

Corporate - Il giornale delle imprese

La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia


casa, immobiliare
motori
Nuovo Nissan Qashqai si aggiudica le Cinque stelle Euro NCAP 2021

Nuovo Nissan Qashqai si aggiudica le Cinque stelle Euro NCAP 2021

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.