A- A+
Economia
Terrorismo/ Morando (Economia) ripercussioni negativi


Di Alberto Maggi (@AlbertoMaggi74)


Il governo teme ripercussioni negative sull'economia europea e italiana dagli attentati di Parigi e per l'allarme terrorismo? "Questa non è certo la principale delle preoccupazioni, in un momento in cui il tema fondamentale è la sicurezza. Non c'è dubbio però che il clima che si crea di preoccupazione presso ogni cittadino per ciò che accade può avere degli effetti negativi anche sul piano economico", afferma ad Affaritaliani.it il vice-ministro dell'Economia Enrico Morando.

"Ripeto, non è questa la preoccupazione principale, come è ovvio, ma è difficile escludere che ci possano essere conseguenze economiche data la diffusa preoccupazione presso tutti i cattidini circa i rischi che si corrono e le difficoltà che abbiamo di fronte. Dopodiché, nessuno è in grado di rispondere andando in termini di previsioni al di là di quello che ho detto".

E' possibile una revisione al ribasso delle stime di crescita? "Non credo che siamo già in condizioni di determinare scelte di questo tipo, direi di no in questo momento". Ma non si può nemmeno escluderlo? "Nessuno può escludere niente quando ci troviamo di fronte ad eventi così gravi, ma, detto questo, la mia previsione ad oggi è che non si procederà in questa direzione", osserva Morando.

Quanto ai settori più a rischio di effetti economici negativi, il numero due del ministero dell'Economia spiega: "Abbiamo già avuto nel corso di quest'anno che sta per passare le conseguenze dal punto di vista dei paesi del Nord Africa, in particolare sul piano turistico, della presenza della minaccia terroristica. Paradossalmente, in questo caso l'Italia ha potuto avvantaggiarsi di quello che è avvenuto su questo versante, ma non c'è dubbio che la minaccia del terrorismo internazionale grava in particolare sulla mobilità delle persone e quindi sul turismo e sul settore dei viaggi".

Tags:
terrorismogovernoeconomiamorando
i più visti
in evidenza
La confessione di Francesca Neri "Sono una traditrice seriale"

Guarda la gallery

La confessione di Francesca Neri
"Sono una traditrice seriale"


casa, immobiliare
motori
Nuova Opel Astra, inizia una nuova era

Nuova Opel Astra, inizia una nuova era

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.