A- A+
Economia
Mps-UniCredit, Orcel la dà già per fatta. Banchiere al lavoro su altri dossier

Che l'amministratore delegato di UniCredit Andrea Orcel fosse un esperto di M&A, visto il curriculum trentennale da corporate&invesment banker, lo si sapeva. Come c’era anche da aspettarsi che nella fase finale della trattativa con il Tesoro, azionista in Mps con il 64,2%, fosse inflessibile senza mollare di un centimetro prima del closing, consapevole che la data room del Monte, a parte altri soggetti in ruolo da comprimario come Amco e Mediocredito Centrale, è andata deserta. E che dunque il Mef discute con le spalle al muro.

a6243119 b936 41aa 8366 806a8e68c6aa
Il Ceo di UniCredit Andrea Orcel

Secondo quanto rivelano ad Affaritaliani.it alcune fonti che lavorano a stretto contatto con il capo della banca di Piazza Gae Aulenti nel confezionare l’operazione Mps, il banchiere ex Ubs sta negoziando ogni singolo aspetto, su alcuni dettagli alzando anche l'asticella, fedele a quanto comunicato al mercato a fine luglio e cioè che il deal Montepaschi “permetterà di accelerare i piani di crescita organica di UniCredit e agevolare il raggiungimento di ritorni sostenibili sopra al costo del capitale”, ma partendo da un impatto neutro sul capitale del proprio gruppo.

L’inflessibilità nella trattativa e il fatto che per alcuni aspetti tecnici, come in particolare il rafforzamento patrimoniale di Rocca Salimbeni o i circa 1.500 bancari delle controllate del gruppo (Consorzio Operativo, Capital Service, ecc…) da accasare, le risposte sono ancora in via di definizione, però, non devono far temere - ritengono le fonti - che il negoziato possa deragliare: nella propria testa, infatti, Orcel darebbe già per fatta l’acquisizione del Monte e sarebbe quindi già oltre. Sul piano industriale e su altri dossier.

A contribuire al raggiungimento di un accordo, anche le considerazioni sistemiche, di cui sono ben consapevoli in Via XX Settembre, sul fatto che il closing su Mps servirebbe anche per sbloccare in Italia il processo di consolidamento bancario (a partire dalla risoluzione a ruota di un altra operazione delicata come la vendita di Carige) . Processo tanto caro alla Vigilanza della Bce.

@andreadeugeni

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    amcoandrea orcelmediocredito centraleministero economia mpsmpsunicredit
    i più visti

    casa, immobiliare
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.