A- A+
Economia
Paura stress test: Mps a picco. Al mercato non basta la smentita

Ancora una seduta in rosso a piazza Affari per Mps, che termina in calo dell'1,88% a 0,83 euro per azione; in mattinata, dopo una sospensione al ribasso, il titolo era sceso fino a un minimo di 0,80 euro. Sopra la media il volume degli scambi, che hanno coinvolto 117 milioni di pezzi, pari al 2,3% del capitale sociale.

L'istituto ha smentito nel corso della giornata le indiscrezioni che indicavano che, a esito dei test della Bce i cui risultati saranno pubblicati domenica, potrebbe emergere un deficit di capitale compreso tra 500 milioni e 1,7 miliardi di euro.

Ssi tratta di numeri che, secondo Mps, "non trovano riscontro nella documentazione parziale e comunque preliminare" ricevuta da Francoforte.

Gia' la scorsa settimana Mps era stata la maglia nera del listino e aveva perso il 14,79% del suo valore. Il titolo si e' portato nelle ultime sedute sui minimi storici: il record negativo, a 0,78 euro, e' stato toccato il 16 ottobre. In soli quattro mesi ha Mps ha ridotto di tre volte il suo valore: il 17 giugno, in pieno aumento di capitale, aveva infatti raggiunto un prezzo massimo di 2,56 euro.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
mpsstress testbceborsa
i più visti
in evidenza
“Che pagliacci, politici al voto” Il Quirinale e l'ironia social

rete scatenata

“Che pagliacci, politici al voto”
Il Quirinale e l'ironia social


casa, immobiliare
motori
Nuova Range Rover, arriva la versione plug-in con un autonomia fino a 113 km

Nuova Range Rover, arriva la versione plug-in con un autonomia fino a 113 km

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.