A- A+
Notizie dalle Aziende
CiviBank punta sulla sostenibilità: “Generato un valore economico di 88 Mio di euro nel 2020”

CiviBank, la Banca guidata da Michela Del Piero, pubblica la Dichiarazione Non Finanziaria 2020: l’obiettivo è creare valore per un futuro rispettoso delle direttrici ESG e degli Obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile

CiviBank, unica banca indipendente per il Nordest, nel 2020 è si è fatta punto di riferimento per le famiglie, gli enti e gli operatori economici del territorio in cui opera promuovendone la crescita culturale, economica e sociale. Per raggiungere questo obiettivo, parallelamente agli obiettivi di business, CiviBank ha disegnato un percorso di sviluppo nel quale la protagonista è la sostenibilità, nelle sue diverse declinazioni e forme. Di questo percorso la società rende conto ai propri stakeholders pubblicando ogni anno una Dichiarazione Non Finanziaria (DNF), un report delle attività sostenibili attuate e pianificate per il futuro, che descrive gli obiettivi ed il valore generato dalle azioni della Banca per lo sviluppo economico, ambientale e sociale della propria comunità. “Nel 2020 CiviBank ha generato 88 milioni di euro di valore economico attraverso le attività rendicontate nelle Dichiarazione Non Finanziaria” – dichiara la Banca – “Questo strumento permette di conoscere, l’agire di CiviBank a 360 gradi, dal processo di gestione responsabile d’impresa alle performance ambientali, sociali ed economiche. La prospettiva non è unicamente quella immediata dell’utile generato e dei prodotti, ma anche quella dell’impatto nel medio-lungo termine, della sua attività su tutti gli stakeholder. CiviBank ha iniziato a rendere pubblico il proprio Bilancio Sociale già nel 2009, ben prima che diventasse obbligo di legge dal 2017.

In particolare la Dichiarazione 2020 di CiviBank pone le sue fondamenta strategiche su iniziative di Corporate Social Responsibility che seguono le direttrici ESG. La Banca è infatti impegnata nel raggiungimento degli Obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile (Sustainable Development Goals, meglio conosciuti come SDGs) definiti nell'Agenda delle Nazioni Unite verso uno sviluppo sociale ed economico più sostenibile.

A fronte dell’epidemia da Covid-19 CiviBank ha inoltre potenziato il sostegno alle famiglie e alle aziende del Nordest, dando sostegno ai fornitori locali, ha effettuato donazioni per l’acquisto di apparecchiature e presidi medici, assicurato supporto alle realtà locali che si impegnano a favore dello sviluppo sociale, culturale e sportivo della comunità e della promozione del territorio. “L’Istituto ha attivato da subito moratorie in aggiunta a quelle promosse dal decreto Cura Italia, rimarcando la sua natura di banca vicina alla comunità” - dichiara ancora la Banca.

In un anno eccezionale ed imprevedibile quale è stato il 2020, in cui sono mutate radicalmente le necessità per famiglie e imprese CiviBank ha confermato il proprio sostegno al territorio, con un +8,4% di finanziamenti erogati rispetto al 2019, per un totale di 661 milioni. Le aziende del Nordest hanno infatti trovato in CiviBank un valido sostegno per affrontare la pandemia con il loro piano di aiuto che ha portato ad un +19,3% di nuovi finanziamenti alle PMI, per un valore totale di 485 milioni di euro.

Ma oltre all’attenzione per il mutare del contesto socio-economico CiviBank si è posta in prima linea nella battaglia che vuole portare alla creazione di una società e di un mondo più green trasformando il proprio assetto aziendale e insieme agendo per orientare alla sostenibilità aziendale le abitudini della propria clientela. “CiviBank si impegna nella diffusione di pratiche virtuose per il rispetto dell’ambiente, studiando e promuovendo soluzioni finanziarie finalizzate a supportare progetti e attività di sviluppo sostenibile” – continua spiegando la Banca – “Ne sono esempi le linee di prodotti di finanziamento a tassi più favorevoli, specifici per gli investimenti di famiglie ed imprese per l’utilizzo delle energie rinnovabili e per il risparmio energetico, denominata Ecoprestito e le attività gestite tramite CiviESCo, la Energy Service Company di CiviBank”.

La Banca si è infatti dotata di una policy ambientale che incoraggia l’introduzione e il rispetto dei principi presenti anche da parte dei partner commerciali e dei fornitori con i quali si interfaccia e predilige fornitori geograficamente provenienti dal territorio in cui opera attivi nell’adozione di sistemi e modalità di gestione sostenibili, evidenziando ancora una volta la propria attenzione verso la realtà territoriale. In totale nel 2020 i fornitori dell’istituto sono stati 585 fornitori, 234 dei quali attivati durante il periodo di rendicontazione.

Grazie a tutte queste iniziative nel corso del 2020 il “ContoGreen” della Banca ha registrato volumi di depositi pari a 90 milioni di euro. La provvista dell’innovativo conto di deposito online è utilizzata per sostenere l’erogazione di finanziamenti destinati agli investimenti del settore produttivo locale e al miglioramento energetico e sismico di edifici residenziali delle aree di insediamento della Banca. I consumi energetici totali di CiviBank sono complessivamente pari a circa 22.445 GJ; in particolare, i consumi energetici indiretti relativi al 2020 sono stati pari a 14967 GJ in linea con l’anno precedente, con una quota del 45% proveniente da fonti rinnovabili. Emblema dell’avvio attuato dall’istituto di un processo di efficientamento dei sistemi energetici delle filiali e degli uffici CiviBank, che continuerà nei prossimi anni. Sul fronte dei consumi diretti, la Banca si sta indirizzando invece verso l’utilizzo di vetture ibride per il proprio parco auto.

La Dichiarazione Non Finanziaria, così come i progetti e i risultati ottenuti nel corso del 2020 si fanno così portatori di principi quali lealtà, correttezza e trasparenza, ideali ai quali da sempre la Banca si ispira. L’obiettivo fondamentale rimane quello di creare valore per i propri Soci. In questo senso CiviBank si impegna finanziando le “Borse di studio previdenziali” destinate ai Soci-studenti ed ai figli dei Soci particolarmente meritevoli e la convenzione con il Policlinico “Città di Udine” e promuovendo iniziative di solidarietà, culturali e sportive, finalizzate al sostegno e allo sviluppo della collettività in cui opera. Il sostegno finanziario complessivo, rappresentativo dell’impegno sociale annuale sul territorio della banca, è nel 2020 di 662 mila euro.

Così, nonostante la difficile congiuntura economica e la crisi pandemica portata dal Covid, la Banca è riuscita a farsi interprete di questi valori creando valore sociale ed economico con uno sguardo al futuro sempre più green, attento all’evoluzione del presente ed orientato ad un dialogo sempre più diretto e trasparente con la propria comunità.

Commenti
    Tags:
    civibankcivibank sostenibilità civibank 2020michela del pieromichela del piero civibankmichela del piero banca di cividalecivibank cividalecivibank sede cividalecivibank covidbanche italianesostenibilità
    Loading...
    Loading...
    i più visti
    in evidenza
    Affaritaliani.it compie 25 anni Il racconto del direttore Perrino

    Io mi ricordo...

    Affaritaliani.it compie 25 anni
    Il racconto del direttore Perrino


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Citroen C5 X, ritorna l'ammiraglia

    Citroen C5 X, ritorna l'ammiraglia

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.