Per segnalazioni: corporate@affaritaliani.it
A- A+
Corporate - Il giornale delle imprese
Cuki continua la lotta allo spreco alimentare al Salone del Gusto '22

Cuki, presentato "Ciak si cambia! Non sprecare, recupera": il tema dello spreco alimentare incontra il mondo della cinematografico

"La crisi  climatica è una vera e propria iattura che sta sconvolgendo la vita a milioni di persone, ma il principale responsabile di questo sconquasso è il sistema alimentare globale". Con queste parole il fondatore di Slow Food, Carlo Petrini, ha inaugurato la 14esima edizione di Terra Madre Salone del Gusto di Torino. Questa mattina l'argomento è stato ripreso e approfondito durante l'incontro "Ciak, si cambia: non sprecare, recupera", organizzato da Cuki e Banco Alimentare Onlus nell’ambito di Cuki Save the Food. L'evento ha visto un aperto confronto tra gli esponenti delle istituzioni sullo spreco alimentare e gli stakeholders, che hanno sottolineato l'importanza di portare una tematica fondamentale come quella dello spreco alimentare nelle case dei cittadini. Alla sensibilizzazione contribuisce Cuki Save the Food, l’attività di lotta allo spreco alimentare di Cuki che rappresenta il cuore pulsante dell'azienda e che in 10 anni ha consentito il recupero di oltre 20 milioni di porzioni di cibo non consumato nelle mense collettive.

Anche quest'anno Cuki è green partner del Salone del Gusto di Torino, confermando e rinnovando la sua attenzione al sistema alimentare con un evento che questa volta si spinge oltre, arrivando a inglobare l'ambito cinematografico con il proprio ideale e vocazione. Infatti, l'incontro di questa mattina, tenutosi presso il Cinema Massimo di Torino, è stato arricchito dalla possibilità di poter accedere all’anteprima privata ad inviti del film "Non morirò di fame", che vede protagonista l’attore Michele Di Mauro con la direzione di Umberto Spinazzola, una co-produzione italo-canadese de La Sarraz Pictures con Rai Cinema, sostenuta da Regione Piemonte e patrocinato da Slow Food Italia, che uscirà nelle sale a fine ottobre. La pellicola, ambientata a Torino, mette al centro della narrazione lo spreco alimentare raccontando la storia un uno chef stellato caduto in disgrazia che avvia una nuova attività nel mondo della ristorazione cucinando solo cibo con prodotti esclusi per motivi estetici o di scadenza dalla GDO e dai mercati.

La tavola rotonda, moderata dal giornalista gastronomico Luca Iaccarino, ha visto la partecipazione della Presidente di Slow Food Italia Barbara Nappini, della responsabile della comunicazione di Banco Alimentare Onlus Giuliana Malaguti, dell’Onorevole Maria Chiara Gadda (che ricordiamo essere la prima firmataria della legge 106/2016 dedicata all’antispreco), Carlo Bertolino Responsabile Marketing e CSR Cuki Cofresco e Umberto Spinazzola, regista di Masterchef Italia e del film Non morirò di fame.

L'intervista di affaritaliani.it a Carlo Bertolino, Responsabile Cuki Save The Food

 

11 anni di lotta allo spreco alimentare. Può raccontarci il ruolo e il sostegno pluriennale di Cuki al Salone del gusto?

"La lotta di Cuki contro lo spreco alimentare nasce tanti anni fa e nel 2011 abbiamo iniziato ad aiutare Banco Alimentare donando migliaia di vaschette per recuperare il cibo avanzato dalle mense. Anche il rapporto con Terra Madre Salone del gusto ha durata pluriennale, siamo partner storico di Slow Food e con loro portiamo avanti la sensibilizzazione allo stesso tema, appunto lo spreco alimentare. Quest'anno siamo sponsor della sostenibilità perché un'altra tematica che sta a cuore alla nostra azienda è proprio la sostenibilità dei propri prodotti, realizzati con materiale riciclato".

La vostra lotta approda finalmente anche all'ambito cinematografico, nel primo film che mette davvero al centro il tema dello spreco alimentare. Come è nata questa idea e quale messaggio volete veicolare?

"Nel corso degli ultimi anni tutte le nostre campagne di comunicazione si sono orientate sullo spiegare ai consumatori come riuscire a evitare gli sprechi: ad esempio, abbiamo promosso la 'save bag' per la salvaguardia del cibo nei ristoranti. Quindi quando, casualmente, ci hanno raccontato la trama del film 'Non morirò di fame' ci sembrava fosse scritto su misura per noi, raccontava esattamente tutte le nostre battaglie degli ultimi 10 anni. Abbiamo dunque deciso di sostenere la promozione di questo film perché crediamo che, vedendolo, molti spettatori potrebbero ricavarne importanti riflessioni".

L'intervista di affaritaliani.it a Umberto Spinazzola, regista di Masterchef Italia e del film 'Non morirò di fame'

Ai microfoni di affaritaliani.itUmberto Spinazzola, regista di Masterchef Italia e del film 'Non morirò di fame', ha raccontato la genesi non semplice della pellicola, la prima che racconti davvero questo tema, ma soprattutto il messaggio che vuole veicolare: nella vita quotidiana di tutti i giorni, ognuno di noi può fare tanto per cambiare le cose, che sia rinunciare alla spesa settimanale per preferire quella giornaliera, ma anche andare al fruttivendolo e scegliere anche frutta e verdura dall'aspetto imperfetto. Chi più adatto di Spinazzola, dunque, reduce dalla regia ultradecennale del programma Masterchef.

"Il film nasce dalla volontà di sensibilizzare il pubblico, ha avuto una genesi non facile perché tratta un tema delicato, ma finalmente abbiamo portato a termine con successo questo progetto. I dati che riguardano lo spreco di cibo sono ancora angoscianti, nonostante si stia facendo molto per ridurlo. Anche noi cerchiamo di fare la nostra parte tramite la cinematografia. Masterchef è una grande esperienza, il rapporto con il cibo è unico, non sprechiamo nulla e c'è grande organizzazione" ha commentato il regista.

 

 

Iscriviti alla newsletter




Gli Scatti d’Affari

Intesa Sanpaolo, Gallerie d’Italia: conclusa la mostra dedicata a Maria Callas

Gli Scatti d’Affari

OVS annuncia la partnership con Rai per la serie tv 'Mare Fuori'

Gli Scatti d’Affari

The Hospitality Experience: annunciata l’apertura del Borgo dei Conti Resort

Gli Scatti d’Affari

Milano, Salone del Mobile: presentata la 62ª edizione

Gli Scatti d’Affari

Milano, AI Festival: conclusa la prima edizione 'Exploring Generative AI'

Gli Scatti d’Affari

ASPI, prosegue la sperimentazione della guida autonoma

Gli Scatti d’Affari

Alia Multiutility, al via la campagna per sensibilizzare al decoro urbano

Gli Scatti d’Affari

Open Fiber, Friuli: annunciata la fase finale dei lavori per il Piano BUL

Gli Scatti d’Affari

BPER e BEI: siglato accordo per sostenere la crescita delle PMI con €1,7 mld

Gli Scatti d’Affari

Roche: approvato in Italia Polatuzumab, il primo anticorpo farmaco-coniugato

Guarda gli altri Scatti

in evidenza
Chiara Ferragni, Fedez già dimenticato? La nuova fiamma un ex di Michelle Hunziker

MediaTech

Chiara Ferragni, Fedez già dimenticato? La nuova fiamma un ex di Michelle Hunziker


motori
Nuova Jeep Avenger, l’elettrico che non ti aspetti

Nuova Jeep Avenger, l’elettrico che non ti aspetti

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.