Per segnalazioni: corporate@affaritaliani.it
A- A+
Corporate - Il giornale delle imprese
Poste Italiane inaugura la fase operativa del progetto Polis

Poste Italiane, parte il progetto Polis: attivi da oggi in 5 uffici postali i servizi del Ministero della Giustizia

Parte la fase operativa del progetto Polis di Poste Italiane che darà la possibilità ai cittadini dei Comuni con meno di 15 mila abitanti di avere uno Sportello Unico della Pubblica Amministrazione all’interno degli uffici postali. I primi a partire con i nuovi servizi sono gli uffici postali dei Comuni di Candelo (Bl), Tolmezzo (Ud), Chiusa (Bz), Candiana (Pd) e Alberobello (Ba) a cui i cittadini si potranno rivolgere sia per i tradizionali servizi postali e finanziari, sia per fruire dei servizi di Volontaria Giurisdizione (il ricorso per l’istituzione dell’Amministratore di Sostegno e di Rendiconto dello Stato Patrimoniale dell’Amministrato), grazie alla convenzione firmata fra il Ministero delle Imprese e del Made in Italy, il Ministero della Giustizia e Poste Italiane.

Entro aprile saranno 200 gli uffici postali Polis, numero che salirà a 1.500 alla fine del 2023 per arrivare ai 7mila uffici postali nei Comuni più piccoli. La capillarità della rete e la digitalizzazione gli uffici postali di Polis, dotati di nuovi spazi e di una piattaforma tecnologica avanzata, permetteranno di fornire servizi delle Pubbliche amministrazioni centrali e locali nel rispetto dei principi di equità, sussidiarietà e sostenibilità ambientale.

Il progetto, incluso nel Piano Nazionale per gli investimenti complementari dell’Italia, che integrano il PNRR, ha l’obiettivo di favorire la coesione economica, superare il digital divide, fornire supporto alle aree svantaggiate o periferiche del Paese e sostenerne il rilancio. Polis è la prima iniziativa presentata da un’azienda italiana ad aver ottenuto l’autorizzazione dalla Commissione Europea, che lo finanzierà per 800 milioni su un valore complessi di quasi 1 miliardo e 200 milioni di euro.

“Poste Italiane trasformerà gli uffici postali dei Comuni interessati in hub in grado di fornire un'ampia gamma di servizi della pubblica amministrazione", ha dichiarato l’Ad di Poste Italiane, Matteo Del Fante. "L’attuazione del progetto conferma il ruolo dell’infrastruttura di Poste Italiane come motore di crescita economica e sociale del Paese e ribadisce la nostra missione di servizio che si basa sul valore della capillarità come elemento-chiave della filosofia di impresa di Poste Italiane e si muove per contrastare il processo di progressivo abbandono dei territori”.

“Il progetto Polis", ha commentato il Condirettore generale di Poste Italiane, Giuseppe Lasco, "è il segno tangibile di come la rapida attuazione del Pnrr si traduca in servizi concreti per migliorare la qualità della vita e il benessere di milioni di italiani che vivono nelle aree interne del Paese. Il progetto procede secondo i programmi ed entro l’anno saranno operativi 1500 uffici postali, rinnovati dal punto di vista tecnologico, energetico e logistico.

I nuovi servizi saranno erogati nell’Ufficio Postale sia attraverso gli sportelli e le sale dedicate e successivamente, per gli ulteriori servizi resi disponibili dal Ministero della Giustizia, anche in modalità digitale con totem innovativi che permetteranno al cittadino di effettuare le proprie richieste in modalità self. In tal modo, il Ministero della Giustizia, in sinergia con Poste Italiane, garantirà nuovi punti di accesso ai servizi secondo la prospettiva di una “giustizia di prossimità” con un accesso al sistema giudiziario il più possibile vicino ai cittadini, riducendo l’impatto sugli uffici giudiziari.

Poste Italiane conferma, ancora una volta, non solo la missione al servizio del sistema Paese ma anche il valore della capillarità, elemento fondante del proprio fare impresa, in netta controtendenza con il progressivo abbandono dei territori.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
poste italiane amministrazioni pubblicheposte italiane comuniposte italiane progetto polisposte italiane sportello unicoposte italiane uffici

Gli Scatti d’Affari

Gallerie d'Italia, arriva la mostra antologica di Mario Schifano

Gli Scatti d’Affari

Cosmoprof Worldwide Bologna 2024, annunciate le date e il nuovo format

Gli Scatti d’Affari

Sanità, l'Ospedale Gemelli lancia il progetto "San Bartolomeo"

Gli Scatti d’Affari

Slow Brand Festival 2023: le nuove tendenze del mondo del branding

Gli Scatti d’Affari

Pasquarelli Auto debutta a Piazza Affari su Euronext Growth Milan

Gli Scatti d’Affari

WomenX Impact Summit: Eni confermato Main Sponsor dell’evento

Gli Scatti d’Affari

SEA e easyJet: il Terminal 2 di Milano Malpensa riapre ai viaggiatori

Gli Scatti d’Affari

Grandi Stazioni Retail, nuova apertura Starbucks a Roma Termini

Gli Scatti d’Affari

IEG, inaugurate a Singapore le fiere del food&beverage ed equipment

Gli Scatti d’Affari

Riciclo pneumatici: Ecopneus a Roma discute il futuro della filiera

Guarda gli altri Scatti

in evidenza
Affari va in Rete

MediaTech

Affari va in Rete



motori
Kia, venderemo 1,6 mln veicoli elettrici entro 2030

Kia, venderemo 1,6 mln veicoli elettrici entro 2030

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.