A- A+
Economia
Nucleare, Hollande salva la compagnia nucleare Areva. Reattori allo Stato

La settimana era quella decisiva ed Edf, "l'Enel francese" ed Areva hanno trovato un accordo in extremis per il salvataggio della compagnia nucleare transalpina sotto la guida del governo Hollande. Un piano che a quanto pare, secondo le prime indiscrezioni che filtrano da Parigi, s'incentrerebbe su un compromesso sulla vendita della maggior parte della divisione reattori del gruppo Areva (Areva NP) ad Edf.

Le parti non hanno rilasciato alcun commento. Secondo i rumors, la deadline per stabilire i dettagli era fissata il 30 luglio, termine che alla vigilia pochi credevano che sarebbe stato rispettato a causa della profonda distanza fra  Philippe Varin e Bernard Lévy, i due presidenti rispettivamente di Edf ed Areva, nonostante la mediazione del ministro dell’Economia Emmanuel Macron.
 
Il progetto di “rifondazione della filiera nucleare” presentato dall’Eliseo il 3 giugno scorso prevedeva la cessione a Edf di Areva NP. Benché entrambe le società siano partecipate dallo Stato francese, il problema era quantificare il valore di tale ramo d’azienda: secondo le indiscrezioni, la trattativa si sarebbe aggireta attorno ai 2,7 miliardi di euro, un compromesso tra le richieste di Areva (3-4 miliardi) e l’offerta di Edf (2 miliardi). Inoltre, un ulteriore aspetto che ha generato forte dissenso tra le parti era quello legato al ritrattamento dell’uranio utilizzato nelle centrali, che viene effettuato da Areva presso il sito di La Hague.

 

Tags:
arevaedffrancia
i più visti
in evidenza
Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

Esportazioni

Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane


casa, immobiliare
motori
Volkswagen ID. Buzz e ID. Buzz Cargo: il Bulli del XXI Secolo in chiave green

Volkswagen ID. Buzz e ID. Buzz Cargo: il Bulli del XXI Secolo in chiave green

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.