A- A+
Economia
Buco superiore ai 16 miliardi di euro. Pensioni, ecco tutta la verità


Affaritaliani.it pubblica un'anticipazione di una "Nota di analisi" scritta da Antonio Misiani (deputato Pd, membro della Commissione Bilancio della Camera) che dovrebbe essere pubblicata nelle prossime ore dal centro studi Nens.

La stima dell'ammontare da restituire in seguito alla sentenza della Corte Costituzionale che ha bocciato una parte della Legge Fornero sulle pensioni sarebbe destinata a salire oltre i 16 miliardi a causa di due fattori:

1) le quantificazioni contenute nella Relazione tecnica del decreto legge 201/2011 (il decreto SalvaItalia di Monti, che aveva congelato la rivalutazione delle pensioni superiori a 3 volte il minimo per il biennio 2012-2013) erano sottostimate, poiché incorporavano un tasso di indicizzazione inferiore a quello successivamente riconosciuto.

2) ai mancati risparmi del DL 201/2011 vanno aggiunti i mancati risparmi del comma 3 dell'art. 18 del DL 98/2011 (uno dei due decreti della manovra estiva 2011 del governo Berlusconi), che rimarrebbe abrogato. Con la sentenza della Corte costituzionale tornerebbe perciò in vigore per il biennio 2012-2013 il regime di perequazione pre-DL 98/2011, ancor più generoso di quello in vigore quando venne emanato il DL 201/2011.

Questi due fattori farebbero impennare il pregresso da restituire per il quadriennio 2012-2015 a 16,6 miliardi, e la parte da recuperare per il futuro a 4,7 miliardi.

Tags:
pensionilegge fornero
S
i più visti
in evidenza
Cristina D'Avena, bikini esplosivo Fans: "Per tutti i puffi". LE FOTO

Wanda, Fico e... Gallery Vip

Cristina D'Avena, bikini esplosivo
Fans: "Per tutti i puffi". LE FOTO


casa, immobiliare
motori
Mustang Mach-E: Il primo SUV completamente elettrico di Ford

Mustang Mach-E: Il primo SUV completamente elettrico di Ford

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.