A- A+
Economia
Portogallo in ripresa: "Presto fuori dal piano di salvataggio"

I Pigs sono sempre meno pigs. Dopo la svolta irlandese e la chiusura da parte della Spagna del piano di aiuti alle banche lanciato un anno fa dal fondo europeo Esm, ora anche il Portogallo è pronto a tornare a camminare da solo. Lisbona ha infatti varato il ritorno sul mercato in vista dell'uscita dal salvataggio europeo a fine maggio.

A ribadirlo è il ministro dell'Economia, Antonio Pires de Lima, che a Le Figaro assicura che la ripresa è ben avviata e la rinnovata competitività sta attirando investimenti. Ecco perché il governo sta valutando un ritorno sui mercati senza rete di sicurezza. " Il 17 maggio il Portogallo uscirà dal piano - ha spiegato -. Abbiamo due alternative: un'uscita all'irlandese, senza rete di sicurezza, o quella di negoziare una linea di credito con il meccanismo di salvaguardia europeo (Esm). Come l'Irlanda sceglieremo l'opzione migliore al momento opportuno. Entrambe le soluzioni sono buone per il Paese".

Tutto insomma dipenderà dall'andamento della ripresa. "Meglio andrà l'economia, più sarà facile l'uscita dal piano. E' cruciale per la reputazione del Paese", ha aggiunto Pires de Lima.

Certo è che, almeno stano al ministro, Lisbona ha la crisi alle spalle. "Le aziende guadagnano quote di mercato a livello internazionale. Hanno capito che la loro salvezza viene dall'export. In cinque anni , la quota delle esportazioni sul PIL è salita dal 28 al 41%. Gli indicatori di fiducia di industria e consumatori sono migliorati nel secondo semestre".

E la domanda interna? "Ci sono segnali positivi - spiega -, anche se i portoghesi, che hanno subito aumenti fiscali e tagli ai salari, continuano a soffrire. I consumi delle famiglie, che sono scesi del 10% nel 2012 e nel 2013, si sono stabilizzati dalla scorsa estate. La disoccupazione è in calo. Nel 2013 abbiamo creato 120.000 nuovi posti di lavoro. La ripresa si vede nella crescita degli investimenti esteri  Questa è la mia prima priorità da quando sono entrato al governo nel mese di luglio. Viaggio molto per questo".

Il ministro ha le idee chiare anche su che cosa ha da offrire il Portogallo ai potenziali investitori. "La nostra competitività. Come evidenziato dal rimbalzo delle esportazioni. Il Portogallo è diventato una grande piattaforma per lo svilupo industriale e dei servizi in Europa e in altre aree geografiche come l'Africa, con l'Angola e il Mozambico, o l'America Latina. La nostra attrazione principale è il capitale umano. Le nostre università formano ottimi ingegneri e tecnici".

E a chi pensa che questo non sia altro che l'effetto dell'austerity che ha abbassato i costi, Pires de Lima risponde: "Il calo del costo del lavoro (dal 5 al 10%) in tre anni - aiuta , ma non è il fattore principale. La qualificazione delle persone, la tecnologia, il design è la chiave per una varietà di settori: agroalimentare, aerospazio, macchinari e attrezzature, prodotti tessili, calzature..."

Iscriviti alla newsletter
Tags:
portogalloripresa
i più visti
in evidenza
Risolvi il tuo Debito: aiutate più di 300 mila persone in 12 anni di attività

Corporate - Il giornale delle imprese

Risolvi il tuo Debito: aiutate più di 300 mila persone in 12 anni di attività


casa, immobiliare
motori
Mercedes-Benz EQB: l’elettrica con la Stella è anche sette posti

Mercedes-Benz EQB: l’elettrica con la Stella è anche sette posti

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.