A- A+
Economia
Ricerca, il governo abbandona l'Enea

Dopo quasi cinque anni di ininterrotto commissariamento dell’ENEA, secondo Ente di Ricerca italiano, tutto avremmo voluto meno che una nuova gestione ancora provvisoria, segnata dall’incertezza dei tempi e mirata a coprire le urgenze di una ennesima transizione", dichiara Cristina Centioli, dell’ USB P.I. Ricerca.
 
"Il governo Renzi ha lanciato la sua moneta sul tavolo che ci riguarda – prosegue Centioli – ed è uscita la faccia d’una ‘sinistra perbene’, abituata a frequentare segreterie Pd, strutture Cgil, CdA in regola e buone cattedre universitarie. E’ uscito Federico Testa. Non vorremmo però che, con l’aria grama che tira, il tutto si risolvesse nell’ennesima Croce, e senza delizia al cor, per la traviata ENEA".
 
Questa nomina giunta sotto le ferie d’agosto sembra indicare una continuità recessiva, all'insegna dell'emergenza perpetua - incalza la dirigente sindacale - più che il deciso cambio di rotta richiesto per anni dai lavoratori con le numerose mobilitazioni contro il perdurare di tagli, il ridimensionamento dei servizi e del personale, il peggioramento delle condizioni di vita e di lavoro e il degrado dei laboratori. Un nuovo CdA, o meglio un nuovo Presidente coadiuvato da un Consiglio Scientifico di alto profilo, sarebbe stato un miglior interprete delle legittime aspettative del personale. E sarebbe stato più in linea con la riforma degli Enti Pubblici di Ricerca, già proposta dall’USB alla VII Commissione del Senato”, conclude Centioli.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
ricercaenea
i più visti
in evidenza
Hunziker-Trussardi: è finita “Dopo 10 anni ci separiamo”

Spettacoli

Hunziker-Trussardi: è finita
“Dopo 10 anni ci separiamo”


casa, immobiliare
motori
Peugeot 208, novità importanti per rimanere leader del mercato

Peugeot 208, novità importanti per rimanere leader del mercato

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.