A- A+
Economia
Tim, governo (e Labriola) sfogliano la margherita. Kkr interessata alla rete

Tim-Kkr, un timidissimo ritorno di fiamma

Meloni è stata chiarissima nelle repliche alla Camera e al Senato. La rete deve essere controllata dallo Stato”. Così una fonte autorevole vicina all’esecutivo racconta lo stato d’animo del governo riguardo al tema dell’infrastruttura tecnologica su cui deve poggiare la seconda fase della digitalizzazione del Paese. Dopo quella “obbligata” della pandemia, infatti, ora serve un passo avanti, sfruttando anche i fondi del Pnrr. Ma sulla formula da scegliere si sta incartando la partita. Di fatto dunque si sta "stoppando" qualsiasi velleità di ingresso di fondi stranieri nella rete, compreso Kkr che pure nei giorni scorsi era stato dato per interessato all'asset.

Delle varie possibilità si è già detto molto. Esclusa l’opa totalitaria di Cassa Depositi e Prestiti (è stato lo stesso sottosegretario Alessio Butti a “cassare” quest’evenienza), escluso il Piano B di Labriola che prevedeva un beauty contest per una parte della rete (perché si vuole che sia a controllo italiano). Rimane soltanto lo scorporo dei servizi dalla rete e la cessione di quest’ultima a Cdp. Ma a quale prezzo? Via Goito stima, in via ovviamente informale, in 15 miliardi il valore dell’asset. Vivendi almeno 31. Una distanza difficile da colmare.

In tutto questo è tornato nei giorni scorsi sulla scena anche il fondo Kkr. Fonti ufficiali dell’azienda si trincerano dietro il più canonico dei “no comment” ma secondo quanto risulta ad Affaritaliani.it il fondo avrebbe un’idea ben precisa. Partiamo dal principio: la rete interessa, eccome, tant’è che è azionista del 37,5% di FiberCop. Da qui a dire che Kkr vuole comprare la rete il passo è lungo. L’idea sarebbe quella di essere coinvolto dal governo, in partnership, come uno degli interlocutori possibili. Però, riferiscono fonti autorevoli, il rapporto deve essere chiaro: dev'essere l'esecutivo a chiamare il fondo americano e non il contrario. 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
governokkrlabriolaretetim





in evidenza
Chi è Valentina Mira, la nuova Murgia candidata al Premio Strega

FdI contro il suo libro

Chi è Valentina Mira, la nuova Murgia candidata al Premio Strega


motori
'FUTURE OF JOY' di BMW protagonista alla Design Week di Milano 2024

'FUTURE OF JOY' di BMW protagonista alla Design Week di Milano 2024

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.