A- A+
Economia
Anche i ricchi piangono: ecco quali sono le paure dei paperoni

La salute prima di tutto. Ma non solo. Gli uomini più ricchi del mondo potranno anche fare il bagno nelle banconote, ma non sono al riparo dagli umani timori. Quali? In cima alla lista c'è quella di ammalarsi. E fin qui niente di nuovo. Più singolare è la seconda paura: i super-ricchi temono che i loro figli, cresciuti nella bambagia e adagiati su sacchi di dollari, siano privi di ambizione. 

E' il risultato di un'indagine dello studio Withersworldwide compiuta su 4500 miliardari di tutto il mondo. I paperoni hanno paura che i propri soldi fiacchino la prole, convinta che la ricchezza dei genitori sia abbastanza e il lavoro inutile. Una convinzione che, ad esempio, ha fatto breccia nella mente di Bill Gates. Da tempo il fondatore di Microsoft ha affermato che darà in beneficenza il 95% della sua fortuna, lasciando ai figli il restante 5%. Non sono bruscolini: la discendenza di Gates potrà comunque contare su 4 miliardi di dollari.

Più rigido il cantante Sting, che tra dischi e concerti ha guadagnato più o meno 220 milioni di euro. "Non lascerò eredità ai miei figli perché dovranno campare del proprio lavoro e non dei miei soldi". Un'altra ricca signora dello stesso parere è Nigella Lawson, star televisivo-culinaria ed ex moglie di Charles Saatchi: "Non bisogna lasciare troppi soldi ai figli perché non guadagnarsi da vivere rovina le persone".      

Tags:
ricchipauregates
i più visti
in evidenza
Arriva l'aria polare dalla Svezia Fine maggio brividi. Previsioni

Meteo

Arriva l'aria polare dalla Svezia
Fine maggio brividi. Previsioni


casa, immobiliare
motori
DS Automobiles svela le sue Edizioni Limitate

DS Automobiles svela le sue Edizioni Limitate

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.