A- A+
Economia
Transizione energetica, effetto boomerang. Lavoro, 2,6mln rischiano il posto

Transizione energetica, la concorrenza "sleale" di Cina e Stati Uniti 

L'Europa corre veloce e ha deciso di intraprendere un percorso molto complicato, con l'obiettivo dichiarato di diventare il primo continente al mondo a raggiungere il traguardo delle emissioni zero entro il 2050. Una scelta - si legge su Libero - che rischia di sbriciolare gran parte dell'industria Ue. Il prestigioso obiettivo provoca delle conseguenze e rischia anche di non essere decisivo per questa battaglia sull'ambiente se si considera che l'Ue produce solo l'8% dei gas serra a livello mondiale. Questa scelta, tra l'altro, potrebbe rivelarsi controproducente per la concorrenza a livello mondiale, perché Stati Uniti e Cina si guardano bene di sacrificare sull'altare dell'ambientalismo le proprie economie. Per raggiungere questo obiettivo, secondo il presidente di Confindustria Bonomi, solo l'Italia "potrebbe superare i 650 miliardi di euro nei prossimi dieci anni di spesa e solo il 6% di questa cifra sono fondi derivanti dal Pnrr. Il restante 94% lo dovranno investire le imprese".

In uno studio condotto su 683mila società di capitali - prosegue Libero - un campione che copre l'80% del fatturato totale delle aziende italiane e 10 milioni di addetti, la banca dati delle camere di commercio evidenzia che 35mila imprese non sono in grado di sostenere i costi per adeguarsi ai diktat europei. In totale, quelle classificate come ad alto "rischio di transizione" sono 57mila e impiegano 1,3 milioni di dipendenti. A rischio medio ci sono 130mila imprese manufatturiere, un totale di 2,6 mln di addetti. Certo, la transizione dovrebbe anche dare impulso all'economia, con un incremento degli investimenti, ma mentre alcuni settori prospereranno, altri rischieranno di essere spazzati via dalla concorrenza dei Paesi extra Ue, a cominciare dalla Cina, meno attenta ai problemi ambientali.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
transizione energetica





in evidenza
Top 100 Informazione online: boom di Affaritaliani.it a gennaio (+33%)

La classifica comscore

Top 100 Informazione online: boom di Affaritaliani.it a gennaio (+33%)


motori
DS Automobiles celebra 10 Anni in Italia con la serie speciale EDIT10N LIMITÉ

DS Automobiles celebra 10 Anni in Italia con la serie speciale EDIT10N LIMITÉ

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.