A- A+
Economia
Ue, nessuna procedura per deficit eccessivo per Italia e Belgio

Sospiro di sollievo per l'Italia. La Commissione europea conferma di non avere intenzione di lanciare nessuna procedura per deficit eccessivo sui conti pubblici italiani e belgi del 2015. Lo ha annunciato il vicepresidente responsabile del semestre europeo, Valdis Dombrovskis.

Il debito pubblico dell'Italia rimane uno "squilibrio macroeconomico eccessivo" che richiede "monitoraggio specifico e un'azione politica decisiva" ma "in questa fase", considerando il piano di riforme gia' varato (ma da "monitorare da vicino") e "i fattori rilevanti", non viene aperta una procedura per squilibrio eccessivo. E' quanto si legge nei documenti approvati oggi dalla commissione europea.

Gli sforzi dell'Italia sui conti pubblici nel 2015 sono stati considerati "sufficienti" dalla Commissione europea che ha quindi deciso di non avviare una procedura per deficit eccessivo. Lo ha detto il commissario per gli Affari economici e finanziari Pierre Moscovici, aggiungendo che "al governo italiano, come a quello belga, abbiamo inviato una lettera in cui si ricorda che devono essere fatti sforzi per ridurre il debito". Il rispetto della "regola del debito", ovvero la riduzione drastica in un percorso che sarebbe dovuto cominciare quest'anno, sarebbe stato impossibile nell'attuale situazione economica

La Francia avrà 2 anni di tempo, fino al 2017, per riportare il rapporto fra deficit e Pil sotto il 3%. Lo ha annunciato il vicepresidente della Commissione Valdis Dombrovskis al termine del dibattito al Collegio dei commissari.

La Francia deve compiere "sforzi strutturali importanti" e correggere nel 2015 il rapporto deficit/Pil dello 0,5%, ovvero lo 0,2% in piu' rispetto a quanto previsto attualmente. Lo ha detto il commissario agli Affari economici e finanziari, il francese Pierre Moscovici, precisando che "la Commissione e' esigente su questo" e che ne va "della credibilita' del processo, delle regole, della Commissione e della stessa Francia".

Tags:
ueitaliabelgiodeficitcommisisonefrancia
i più visti
in evidenza
Arriva l'aria polare dalla Svezia Fine maggio brividi. Previsioni

Meteo

Arriva l'aria polare dalla Svezia
Fine maggio brividi. Previsioni


casa, immobiliare
motori
DS Automobiles svela le sue Edizioni Limitate

DS Automobiles svela le sue Edizioni Limitate

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.