A- A+
Economia

UniCredit ha lanciato oggi un'emissione subordinata della tipologia ''lower tier 2'' con scadenza a 10 anni (e una facolta' di rimborso anticipato dopo 5 anni) denominata in dollari per un ammontare di 750 milioni (equivalente a circa 575 milioni di euro), destinato a investitori non statunitensi domiciliati in Europa e Asia.

A seguito di un processo di bookbuilding coordinato da Bnp, Citigroup e UniCredit Corporate & Investment Banking, spiega la banca, la cedola e' stata fissata a 6.375%, considerevolmente rivista al ribasso rispetto all'indicazione iniziale posta in area 6.75%, grazie a un responso molto positivo da parte del mercato.

La domanda totale e' stata infatti superiore a 3 miliardi di dollari, con il coinvolgimento di oltre 250 investitori. L'emissione e' stata distribuita a diverse categorie di investitori istituzionali quali fondi (74%), private banking (11%) e banche (6%). La domanda e' pervenuta principalmente da Regno Unito (38%), Italia (10%); US ''off shore'' (10%) Svizzera (9%), Francia (8%) ed Asia (6%).

Tags:
unicreditbondborsa

in evidenza
Astrid, la sexy tifosa del Chelsea ora va in gol su Onlyfans

Foto da... ko tecnico!

Astrid, la sexy tifosa del Chelsea ora va in gol su Onlyfans


motori
FOCUS2R: due ruote sempre più protagoniste

FOCUS2R: due ruote sempre più protagoniste

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.